Connect with us

Giovanili

Under 16, l’Ascoli batte 1-0 i granatini. De Santis: “Passo avanti nel carattere, non nel risultato”

Campionato Under 16, Girone C – 11ª Giornata

Ascoli – Salernitana 1-0

TABELLINO

ASCOLI: Bolletta, Marcucci, Cisternino, Nicolai, Briganti, Clemente, Acciarri, Stragapede (34′ st Luciani), Rizzi (31′ st S. Manari), M. Manari, Di Matteo (34′ st Cinelli). A disposizione: Orazi, Coletta, Spadoni, Zadro, Cappelletti. Allenatore: Pieri.

SALERNITANA: Petriccione, Landi (23′ st Morrone), Carbone, Iuliano (13′ st Lamberti), Belvedere (30′ st Fiore), Guerra, Abitino (13′ st Marzocchella), Sabatino, Luongo, Lanari (13′ st De Santis), Garofalo. A disposizione: Blanco, Signoriello, Bilancieri, Abbate. Allenatore: De Santis.

Arbitro: Sig. Renzi di Pesaro (Aureli/Sannucci).

Marcatori: Briganti (A) al 28’ pt. Ammoniti: Stragapede (A), Di Matteo (A), Iuliano (S). Recupero: 0’ pt – 4’ st.

 

Trasferta amara per la Salernitana Under 16 che perde 1-0 contro i pari categoria dell’Ascoli.

La squadra di Ernesto De Santis parte con due grandi occasioni per andare in vantaggio ma su entrambe Luongo non arriva con i tempi giusti sul pallone. Allora si fa avanti l’Ascoli, grazie a un calcio piazzato al 28’ su cui una mischia favorisce Briganti che segna un gol facile facile.

Nella ripresa i granatini fanno di tutto per non tornare a casa a mani vuote ma non riescono a concretizzare la grande mole di gioco creata che costringe i padroni di casa a rintanarsi dietro. Nel finale Petriccione tiene in partita i suoi neutralizzando una delle poche occasioni avute dai bianconeri. Gli sforzi della Salernitana alla ricerca del pari peró finiscono per essere inutili, la gara termina 1-0 per l’Ascoli.

 

Questo il commento di mister De Santis dopo la partita: “Siamo scesi con l’approccio giusto in campo, abbiamo avuto subito due occasioni nitide, due volte palla ciccata in piena area. Eravamo in partita con la giusta determinazione. Poi abbiamo subito gol su una punizione da centrocampo, la palla è rimasta lì dopo una mischia e gol facile per l’attaccante. Dal gol abbiamo iniziaro a rivedere i fantasmi e abbiamo tirato i remi in barca per paura di non farcela, gli abbiamo lasciato il pallino del gioco senza pero concedere molto altro. Nel secondo tempo ci siamo riorganizzati presi dalla voglia di non perdere la partita, loro si sono chiusi a riccio e non riuscivano più a uscire. Abbiamo avuto qualche altra occasione ma non le abbiamo completate. Bravo anche Petriccione a rimanere in piedi fino all’ultimo su una loro occasione. Le pecche le abbiamo, ma piano piano le stiamo limando”.

Comunque la squadra ha mostrato segnali piú incoraggianti rispetto alla gara interna col Crotone: “Sotto l’aspetto della determinazione e dell’atteggiamento é stato un gran passo avanti. Eravamo consapevoli della prestazione negativa fatta col Crotone e che bisognava riscattarla. Ci siamo riusciti con l’approccio, ma non col risultato. Bisogna solo continuare a lavorare per rimediare alle lacune che abbiamo”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in Giovanili