Connect with us

Giovanili

U15 perde derby col Benevento. De Feo: “Avversari con più qualità, ci è mancata concretezza”

Tabellino Salernitana-Benevento 0-3 (Under 15)

Salernitana: Palazzo, Maresca (11’ st Masullo), Farina A., Farina M. (31’ st Cerbone), Catuogno, Nunziata, Chietti, Migliore, Cafaro (11’ st Vicca), Trezza, Buccella (31’ st Bove). A disp. Figliamondi, Nobler, De Amicis, Fierro. All: De Feo

Benevento: Nunziante, Zanni, Cerciello (19’ st Diez) , Masi (31’ st Coppola), Nonga (31’ st Falcone), Verza, Borrelli, Sasso (31’ st Ambrosio) , Pellino (11’ st Nurcato) , Santucci (19’ st Puca), Buccoliero. A disp. Marino, Salierno, Giorgione. All: Carbone

Arbitro: Domenico Tropiano di Sala Consilina (Capano/ Carrozza)

Marcatori: Pellino 30’ pt, Masi 33’ pt, Nurcato 27’ st. Ammoniti: Nonga, Cerciello (B). Angoli: 3-3. Recupero: 5’ st.

——-

Battuta d’arresto per la Salernitana U15. Dopo le due vittorie consecutive, i ragazzi di mister De Feo vengono sconfitti al “Volpe” dai pari età del Benevento per 0-3. Dopo i primi buoni 20’ la Salernitana ha dovuto cedere il passo alla qualità degli avversari, i quali hanno archiviato poi la pratica in un secondo tempo che ha visto comunque la Salernitana volenterosa di accorciare le distanze.

Zero gol e zero punti però oggi per i granatini che rimangono così penultimi in classifica.  I padroni di casa approcciano bene al match, riuscendo anche a tener testa alla fisicità degli avversari, nei tanti duelli che si vengono a creare. Tuttavia, la prima buona occasione capita sui piedi del Benevento: al 21’ su calcio da fermo, Borrelli crossa per la testa di Zanni che prova ad indirizzare verso la porta. La conclusione debole e poco angolata però, termina fra le braccia di Palazzo che non ha particolari problemi nel bloccare. Dopo quattro giri di lancette, arriva anche il primo squillo da parte dei granatini. Nunziata lancia per Migliore che è bravissimo a controllare la sfera e a calciare rapidamente da distanza ravvicinata, ma il portiere avversario è altrettanto abile nel respingere il tiro; occasione sprecata. Al 30’ i sanniti si spingono in avanti con Cerciello che fa partire uno splendido traversone. A raccoglierlo in area è Pellino che, con un ottimo colpo di testa non lascia scampo a Palazzo: Benevento in vantaggio. I padroni di casa accusano il colpo e dopo circa un minuto subiscono la seconda rete: stavolta l’iniziativa è tutta di Masi che da posizione defilata, si accentra e col destro fa partire una insidiosa traiettoria. Complice anche una leggera deviazione di un difensore avversario, la sfera finisce in fondo al sacco. Benevento che dunque chiude la prima frazione in vantaggio sui granata, che hanno adesso il difficile compito di dover rientrare in partita.

Ad ogni modo nella ripresa, la Salernitana rientra in campo con lo spirito giusto, ma al 22’ sono ancora gli ospiti andare vicini al gol. Il neo entrato Puca mette Buccoliero in condizione di infilare Palazzo, che però è attento e respinge la conclusione. Quest’ultimo non può nulla cinque minuti più tardi quando Nurcato, altro calciatore da poco in campo, a tu per tu cala il tris insaccando alle spalle dell’estremo difensore avversario. Da apprezzare comunque l’atteggiamento dei granatini che, al cospetto di una delle formazioni più attrezzate di questo campionato, non hanno mai mollato la presa.

A confermarlo è l’allenatore del cavalluccio, Cosimo De Feo, intervenuto ai nostri microfoni al termine della gara: “Anche oggi lo spirito giusto non è mancato. Loro avevano un po’ di qualità in più e gli episodi non sono stati a nostro favore; abbiamo cercato di rimanere in partita, ma determinate circostanze ti condizionano e ti condannano – ammette il tecnico – Spesso accade che a causa di queste “ingenuità” sei costretto a fare un determinato tipo di partita.ima squadra ed oggi ha meritato la vittoria. Sono ragazzi di 15 anni e in alcuni momenti hanno poca lucidità per reagire: molte volte le gare cambiano in base alla reazione, cosa che però oggi non c’è stata. Bisogna lavorare in termini di mentalità e di qualità. Abbiamo lottato ma avrei preferito una reazione concreta da parte dei miei ragazzi. Dopo la pausa per il Covid e con calciatori quasi tutti nuovi, non era facile costruire una squadra in così poco tempo. Abbiamo avuto un ottimo momento (nel mese di dicembre) in cui non abbiamo perso nemmeno una partita, ma ci hanno interrotto il torneo nuovamente a causa del virus. Ultimamente i risultati stavano arrivando ed oggi volevamo continuare sulla strada che avevamo intrapreso. Non mi piace parlare di assenze, ma anche oggi mancavano 3-4 ragazzi che stanotte hanno riscontrato sintomi influenzali; tuttavia vanno fatti i complimenti al Benevento che oggi ha giocato meglio di noi”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili