Connect with us

News

Tra bufera inchiesta e ritardo in classifica, Allegri a Salerno col 4-4-2: pericoli Dybala-Kulusevski

Quindici anni dopo Calciopoli, rischia di esserci una nuova bufera con conseguenze anche sportive attorno alla Juventus, che stasera affronterà la Salernitana all’Arechi dopo essere stata travolta dalle indagini dell’inchiesta Prisma, condotta dalla Procura di Torino e della Guardia di Finanza. Nonostante tutto, ieri sera al suo arrivo nell’hotel di Mercato San Severino che ospita il ritiro pre-gara, la squadra bianconera è stata accolta da cori di giubilo da parte di suoi tifosi residenti in Campania.

Secondo quanto riportato stamani dalla Gazzetta dello Sport, infatti, la Federcalcio avrebbe chiesto agli inquirenti materiale utile per poter indagare anche dal punto di vista sportivo e irrorare le relative, eventuali sanzioni. Al momento gli atti sono secretati, coperti da segreto istruttorio, e non possono essere divulgati fino alla chiusura delle indagini. Tra le carte (intercettazioni, verbali di interrogatori, risultanze delle perquisizioni) ci sarebbero atti “interessanti” anche per la Giustizia Sportiva e non solo sul conto della Juventus, ma anche di procuratori sportivi che avrebbero reso prestazioni “sospette” e di altri club con cui la Vecchia Signora ha avuto rapporti di mercato.

Sul campo, Allegri cerca una svolta. La sua squadra è settima e con numeri offensivi non da big: solo 18 gol segnati finora. Ieri in conferenza (clicca qui per leggere) ha parlato di momento di tempesta che non si può combattere, ma da cui la sua squadra dovrà uscire. Il tecnico si affiderà al 4-4-2 con Szczesny in porta, Cuadrado, Bonucci, De Ligt e Pellegrini in difesa. Chiellini torna a disposizione dopo un mese (ultima presenza a Verona) ma potrebbe accomodarsi in panchina. A centrocampo, sempre dopo un mese, dovrebbe ritrovare spazio Bentancur con Locatelli. Temibili gli esterni: Kulusevski da un lato e Bernardeschi dall’altro. In avanti è ballottaggio tra Kean e Morata per fare coppia con Dybala.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News