Connect with us

News

Toto-allenatore: Lotito cena con la Lazio, scelta slitta. Domani chiacchierata con Calori

AGGIORNAMENTO ORE 23. Con Lotito a cena e Mezzaroma impegnato a Milano, slitta a domani la scelta del nuovo tecnico della Salernitana. Oggi il colloquio con Gregucci, domani come già accennato toccherà a Calori incontrare la dirigenza del cavalluccio che sarà riunita nella Capitale.

AGGIORNAMENTO ORE 19. Rischia di slittare la decisione sul nuovo allenatore della Salernitana. Posticipato a domani infatti l’incontro in programma questa sera a Villa San Sebastiano tra proprietà e dirigenza per sciogliere le riserve sul successore di Stefano Colantuono. Questa sera il co-patron Claudio Lotito prenderà parte alla cena natalizia della Lazio mentre il socio e cognato Marco Mezzaroma deve ancora rientrare da Milano dove è stato impegnato nell’assemblea di Lega B. Appuntamento domani (forse già nel pomeriggio) per fare il punto della situazione con Gregucci favorito su Calori mentre Gallo ed Aglietti restano sullo sfondo. Da non scartare infine l’ipotesi che domenica col Foggia la squadra possa essere guidata da Roberto Beni, vice di Colantuono, nel caso in cui l’ufficialità non dovesse arrivare nelle prossime ore.

AGGIORNAMENTO ORE 17:30. Ore di attesa, “decideremo insieme, come sempre”. Il ds Fabiani attende di fare il punto della situazione con Lotito e Mezzaroma. Gregucci favorito, Calori in seconda battuta.

AGGIORNAMENTO ORE 16:50. Anche Alessandro Calori sarebbe in attesa di parlare con la “triade” proprietà-dirigenza, previsto più tardi un incontro anche con l’ex trainer del Trapani che resta un candidato forte per la panchina della Salernitana.

AGGIORNAMENTO ORE 15:50. Tutto in stand by per ora. Acquisite le richieste dei papabili nei sondaggi effettuati, non ultimo con Gregucci che ha mostrato grande disponibilità (stamani s’è messo in macchina dalla Puglia per arrivare a Roma a orario di pranzo). Nel tardo pomeriggio briefing ds-proprietà, si aspetta l’arrivo di Mezzaroma da Milano che può essere chiave di volta soprattutto nella trattativa con Gregucci, dato lo stretto rapporto di amicizia. Una cosa è certa: in società tutti desiderano che domani a San Gregorio Magno la squadra possa essere nelle mani del nuovo trainer.

AGGIORNAMENTO ORE 14:50. Si attende anche l’arrivo a Roma di Marco Mezzaroma che questa mattina era impegnato a Milano in occasione dell’assemblea della Lega Serie B.

AGGIORNAMENTO ORE 14:30. Gregucci ambisce a intraprendere una nuova avventura in un club e la Federcalcio non porrà freni. Ma il trainer di San Giorgio Jonico chiede garanzie contrattuali. Piuttosto che economiche, soprattutto in termini di durata, che sia di almeno un anno e mezzo se non fino al 2021. L’ex tecnico di Alessandria e Casertana è voglioso di intraprendere un progetto di media-lunga durata e non vorrebbe accontentarsi di obiettivi a breve termine. La Salernitana potrebbe pensare a un semestrale con opzione in caso di promozione. Si ragiona.

AGGIORNAMENTO ORE 13:15. Claudio Lotito e Angelo Mariano Fabiani sono in questo momento a pranzo in un noto hotel romano con Angelo Adamo Gregucci per discutere della panchina della Salernitana. Nel primo pomeriggio potrebbero già esserci evoluzioni. Si ragiona su cifre e durata, oltre che con la Figc per la possibilità di lasciar partire l’allenatore, trovandogli un sostituto nello staff di Mancini.

AGGIORNAMENTO ORE 12.30. Passano le ore e la situazione in casa Salernitana appare sempre più chiara: il favorito per la panchina granata è Angelo Gregucci, desideroso di rimettersi in gioco nonostante la gratificante esperienza come collaboratore di Roberto Mancini in Nazionale. L’ex Casertana – arrivato a Roma da poco – dovrà però liberarsi dal contratto che lo lega alla Federcalcio. Se si dovesse registrare qualche problema di troppo allora il club granata virerebbe su Alessandro Calori, in attesa di una chiamata da parte del club granata.

AGGIORNAMENTO ORE 10:30. Corsa a due. Calori perché conosce benissimo gran parte della rosa della Salernitana (ha allenato Bocalon al Portogruaro, Di Gennaro al Padova, Casasola, Perticone e Palumbo a Trapani, tanto per fare esempi) ed è affamato di riscatto, dopo la doppia delusione della retrocessione con i granata siciliani e il mancato ritorno in cadetteria l’anno scorso. Gregucci perchè conosce già l’ambiente, è abituato a gestire calciatori di alto profilo – vista anche la sua recente esperienza in Nazionale con Mancini – ed è notoriamente legato a Marco Mezzaroma da un solido rapporto di amicizia. Anche lui conosce alcuni elementi della rosa (grande impresa con Bocalon ad Alessandria, quando approdò in semifinale di Coppa Italia nel 2016, nda) ed è voglioso di intraprendere nuovamente un’avventura da primo allenatore. Il nodo è il contratto attuale con la Figc: non elevatissimo in termini economici, va detto, ma comunque prestigioso e in scadenza nel 2020 con gli Europei. La Salernitana dovrà almeno pareggiare la durata e mettere sul tavolo una cifra più alta per strappare il sì del trainer di San Giorgio Jonico. Che è ben disposto ed allettato maggiormente dalal possibilità di far bene da protagonista con l’ippocampo, piuttosto che da comprimario in Nazionale. Come lui, fremono tutti gli altri: Calori, appunto, senza dimenticare gli outsider. “Non escludiamo nulla, dobbiamo fare le valutazioni del caso insieme e ponderare ogni aspetto”, precisano dalla società. Stasera si avrà il nome del nuovo allenatore della Salernitana.

AGGIORNAMENTO ORE 9.30. Sono ore cruciali per il futuro della Salernitana. Un giorno dopo le dimissioni di Stefano Colantuono il club granata è alla ricerca del nuovo allenatore al quale affidare la guida tecnica della squadra. La corsa sembra ormai essere alquanto definita con uno tra Angelo Gregucci ed Alessandro Calori a spuntarla anche se non sono mai da escludere sorprese dell’ultimo minuto.

In giornata Lotito, Mezzaroma e Fabiani incontreranno entrambi: Gregucci da pochi minuti si è messo in viaggio dalla sua Puglia per raggiungere la capitale dove in giornata anche Calori incontrerà proprietà e dirigenza. Il primo è “spinto” da Marco Mezzaroma ma deve liberarsi dal contratto con la Federcalcio mentre Calori invece è libero. Sviluppi decisivi sono attesi già da questo pomeriggio mentre i giocatori in mattinata s’alleneranno ancora agli ordini di Roberto Beni.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News