Connect with us

News

Toscano a Bussola24: “Palumbo può consacrarsi! Vitale? Con me fece 10 gol, da esterno è incredibile”

toscano

Le chiavi del centrocampo granata nella prossima stagione saranno affidate al giovane Antonio Palumbo, classe ’96 di proprietà della Sampdoria. Il centrocampista napoletano non è al primo anno di Serie B, ma cerca conferme nella categoria dopo l’esperienza alla Ternana. E ha la benedizione di Domenico Toscano, allenatore che lo ha allenato proprio quando vestiva la maglia delle fere: “Palumbo l’ho allenato tre anni fa agli inizi dell sua carriera – spiega il tecnico calabrese ai microfoni di Radio Bussola 24 – Ha qualità importanti che si vedevano già in giovane età. È duttile, ha gamba, capacità di inserimento, tiro, può giocare perciò anche da mezzala, ma il ruolo in cui lo vedo meglio è davanti alla difesa. Se vuole realizzarsi in quel ruolo però deve ridurre il numero di tocchi di palla. Se capisce che deve pensare prima, ed è in grado di farlo, può confermarsi in quel ruolo“.

L’indecisione sul ruolo naturale non riguarda solo Palumbo, discorso simile si può fare anche per Franco Signorelli, altro centrocampista avuto a disposizione a Terni che ora veste la maglia della Salernitana: “Ci sono calciatori che ancora non si sono realizzati perfettamente in un ruolo specifico. Fanno bene vari ruoli ma non perfettamente uno. Perciò si sono alternati in questi ruoli negli anni”.

Ciò di cui Toscano è certo è invece la qualità di Luigi Vitale: “Per me Vitale in quel ruolo è uno dei calciatori più importanti della categoria. Con me è stato un esterno incredibile, ha fatto 10 gol in quella stagione alla Ternana. È un ragazzo straordinario con cui ho un bellissimo rapporto. Poi il rendimento dipende anche da motivazioni e contesto, ma come esterno sinistro non si discute“.

Il “cannibale”, come è soprannominato l’allenatore nativo di Reggio Calabria, quest’anno proverà a rilanciarsi alla guida della Feralpisalò, in Lega Pro, perciò guarda da spettatore interessato, ma non troppo, l’evolversi della situazione caotica in cui versa la Serie B: “Si parla di migliorare il calcio italiano, ma non so se si sta andando avanti o indietro. Cose del genere non sono mai successe, difficoltà del genere succedevano al massimo in Lega Pro, mai in Serie B o A. Arrivare a questo punto senza sapere cosa succederà è incredibile. Se ci sono società che devono pagare per aver sbagliato è giusto che paghino. Noi stiamo allestendo una squadra con gente esperta e qualche giovane interessante. Alessio Miceli (ex Lazio Primavera, NdR) è uno di questi. Ha qualità importanti, può giocate davanti alla difesa, ha un buon calcio e vede bene la giocata, è un giovane di prospettiva“.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News