Connect with us

News

Taglio stipendi, premio promozione discorso a parte: se ne parlerà prossima settimana

È un risparmio di almeno 850mila euro quello che la Salernitana registra con il taglio dei quaranta giorni di retribuzione ai suoi tesserati, calciatori e allenatori, annunciato ieri dal club sul proprio sito internet (clicca qui per leggere). Sull’odierna edizione del quotidiano Il Mattino, la cifra calcolata. Domani Marco Mezzaroma, co-patron granata, sarà in città per assistere all’allenamento della squadra di Ventura all’Arechi, ma anche per discutere in prima persona di ulteriori dettagli dei… tagli. Lo farà presumibilmente incontrando alcuni singoli con ingaggi più onerosi. Ma la questione, sostanzialmente, è in via di risoluzione. Il co-patron dovrà abbozzare anche e soprattutto il dialogo per l’incentivo in caso di A.

Il premio promozione rimane infatti fuori dai discorsi messi nero su bianco dal gruppo capitanato da Di Tacchio e dalla società. In un primo momento, la dirigenza aveva proposto di far diventare “premio promozione” le mensilità di marzo e aprile (clicca qui per leggere l’articolo); la controproposta dei giocatori non si era fatta attendere (clicca qui per leggere) e chiedeva solo il taglio di un mese, con la promessa che, in caso di ripartenza del campionato, esso sarebbe comunque stato pagato spalmato in più rate. Alla fine, c’è stato l’accordo sui 40 giorni. La settimana prossima, complice anche l’arrivo di Mezzaroma, la squadra affronterà il discorso del premio promozione in massima serie, nella speranza di parlarne con in tasca la vittoria sul Pisa. A Roma, Claudio Lotito ha già definito invece i tagli e il premio Scudetto con la sua Lazio: Lulic e compagni rinunceranno a un solo mese, quello di marzo, mentre la mensilità di aprile sarà spalmata su dicembre. Se i biancocelesti diventassero campioni d’Italia, riceverebbero 400mila euro a testa.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News