Connect with us

News

Sui social un unico imperativo: “Crederci!”. E Ruggeri può finalmente sorridere…

Archiviato il pareggio col Bologna, pensieri e buoni propositivi per il futuro sono stati affidati ai social. La nave granata naviga ancora in acque mosse, ma il suo timoniere non la abbandona. “Tenaci, aggressivi, propositivi: non c’è altra strada per raggiungere ciò che vogliamo. Forza ragazzi”, sui social Davide Nicola continua ad indicare la retta via.

Il punto conquistato ieri lascia un po’ di amaro in bocca, ma resta comunque prezioso per continuare a credere nella salvezza. “Continuiamo a spingere”, il messaggio del sempre decisivo Milan Djuric. Anche ieri il bosniaco ha rimesso le cose a posto alla sua maniera, di testa. La sua spinta sulla fascia ha cambiato la partita in corsa, dal suo sinistro è nato l’assist per il 2-2, Nadir Zortea analizza così la prestazione: Non il risultato che volevamo, ma abbiamo lottato fino all’ultimo minuto e portiamo a casa comunque un punto prezioso. Noi non molliamo!”. Anche ieri ha “smitragliato” sotto la sud, famelico Federico Bonazzoli per il gol del momentaneo vantaggio. L’ex Inter è salito a quota nove gol in stagione, quattro dei quali siglati in casa: “La battaglia continua, non molliamo! Forza Salernitana!”. Luigi Sepe guarda avanti, “Riprendere questa partita è stato fondamentale. Ma altrettanto importante sarà avere la stessa mentalità nelle prossime partite. Per continuare a crederci”, ha scritto su instagram il portiere.

Chi spera di tornare a disposizione quanto prima è Pasquale Mazzocchi. L’ex Venezia è ai box per un problema alla caviglia, ma freme per aiutare i compagni: Se davvero la sofferenza impartisse lezioni, il mondo sarebbe popolato da soli saggi. E invece il dolore non ha nulla da insegnare a chi non trova il coraggio e la forza di starlo ad ascoltare”. La partita di ieri è stata quella della rinascita per Matteo Ruggeri. Le non perfette condizioni di Ranieri hanno spinto Nicola a rilanciare l’ex Atalanta, protagonista sfortunato della stagione. L’esterno non giocava titolare addirittura da Torino-Salernitana del 12 settembre scorso. Fu una lesione al muscolo semitendinoso sinistro a mandare ko Ruggeri che ad ottobre sembrava già pronto al rientro, prima di rifermarsi per un problema al flessore sinistro. Il 15 gennaio scorso si è finalmente rivisto in campo per ventidue minuti contro la Lazio. Il calvario è però ripreso con un altro problema muscolare. Mesi difficili nei quali il ragazzo ha spesso manifestato sui social la frustazione per non poter aiutare i compagni, trovandosi anche a doversi difendere dalle critiche. Pochi minuti contro l’Inter, ma la titolarità di ieri ha un sapore diverso. “Era da mesi che aspettavo questo momento, ritornare dal 1’ è sempre una sensazione bellissima, con un pubblico così ancor di più, la Salernitana è viva e lo sarà fino all’ultimo respiro. Il vostro continuo sostegno ci spingerá ad ottenere risultati importanti. Voi con noi, noi con voi”, il messaggio social.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 






Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News