Connect with us

News

Sfida da doppio ex per Vitale: “Granata, basta errori. Ribéry fenomeno, ma…”

È l’ora della svolta per la Salernitana. Dopo la bella prestazione contro l’Atalanta, contro il Verona serviranno i punti. I gialloblu, freschi di cambio di allenatore, hanno subito cambiato marcia, battendo domenica la Roma di Mourinho. “Mercoledì i punti peseranno per entrambe, un po di più certamente per la Salernitana – dice ai nostri microfoni il doppio ex Gigi VitaleLa squadra si sta formando e ha bisogno di dare una svolta, le partite passano e i punti da fare sono sempre meno. Sarà un crocevia importante. Il Verona è certamente più avanti, la vittoria con la Roma ha dato tanto entusiasmo e coraggio. Di Francesco non è stato fortunato, ora c’è Tudor che assomiglia un po’ a Juric”.

L’ex difensore anche di Ternana e Napoli, svincolato dopo l’esperienza dello scorso anno a Frosinone, non dà molte chance di salvezza alla Salernitana. Vitale si sarebbe aspettato acquisti diversi e non condivide la filosofia di calcio di Castori: “Onestamente vedo la Salernitana più indietro rispetto alle altre squadre che si giocano la salvezza. A mio parere l’Empoli è la principale favorita per la salvezza, Spezia e Venezia sono sullo stesso piano dei granata. Ribéry è un grande colpo, parliamo di un fenomeno dentro e fuori dal campo, ma ha bisogno di compagni di livello. La Salernitana avrebbe avuto bisogno di calciatori di categoria, per caratteristiche tecniche, fisiche ed esperienza. In sede di mercato il direttore ha fatto il massimo, per ciò che aveva a disposizione, ma mi sarei aspettato altri due o tre colpi di spessore, tra difesa e centrocampo. Conosco bene Viola, avendolo avuto come compagno alla Ternana, sarebbe stato un grande colpo, è un calciatore di grande qualità. Probabilmente poco adatto al gioco di Castori però. A Terni ho giocato anche con Gondo, è un ragazzo che si impegna tanto e in massima serie potrebbe dire la sua. Sono felice per la conferma di Di Tacchio e Djuric, li conosco bene e sono ragazzi eccezionali che hanno dato tanto per la maglia e si meritano la chance della Serie A. Avrei confermato anche Tutino. Darei più spazio a Kastanos, è un giocatore che ha corsa e tecnica. Certamente Castori si fida di chi schiera, ma non vedo nomi importanti, mi auguro che qualche calciatore esploda. Il campionato della Salernitana sarà pieno di insidie, spero ovviamente si salvi. Ho visto il gioco di Castori, è un calcio verticale, lanciando spesso palla avanti, ma non è un calcio che mi appartiene. Ho avuto Italiano e Juric e preferisco quello stile, mi piace anche Zanetti”.

Vitale con la maglia gialloblu in Verona-Salernitana del 22 febbraio 2019

A Salerno dal 2016 fino al gennaio 2019 (84 presenze e sei gol), Vitale conosce bene Lotito e Mezzaroma: Lotito e Mezzaroma hanno fatto sempre grossi sacrifici e hanno sempre rispettato i loro impegni, con una gestione finanziaria oculata. Anche Fabiani ha fatto un gran lavoro. A Salerno hanno raggiunto un traguardo bellissimo. Mi auguro che la situazione societaria si risolva con la migliore soluzione possibile per la Salernitana”. Nel gennaio di due anni fa il classe ’87 lasciò Salerno per trasferirsi al Verona, dove poi conquistò la Serie A: “Da calciatore della Salernitana, sono stato applaudito e fischiato, questo pubblico deve essere l’arma in più. La grande prestazione contro l’Atalanta, secondo me, è stato molto frutto della spinta dei tifosi – conclude il terzino – Tra le varie maglie che ho indossato, quelle di Salernitana e Verona sono le più importanti in B. In gialloblu ricordo ovviamente la Serie A raggiunta ai playoff. A Salerno sono stato da Dio, ogni giorno, anche quello più brutto, è un ricordo indelebile e sono orgoglioso di aver vestito la maglia della Salernitana”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News