Connect with us

News

Rosa lunga e tagli in lista: Strandberg e Schiavone verso l’esclusione

Con le undici operazioni portate a termine da Walter Sabatini, la rosa della Salernitana conta in totale ben 37 elementi. Considerando anche Diego Perotti (ufficioso ma non ancora ufficiale) attualmente gli over sono 26, 11 invece gli under; negli ultimi giorni il ds granata ha dato una sforbiciata con le cessioni di Aya, Gondo, Simy e Bogdan. L’obiettivo era quello di fare qualcosa in più sul fronte uscite, sia in difesa che a centrocampo. Belec ha rifiutato la Serie B (Spal e Brescia), neanche Guerrieri è partito, Kechrida ha rifiutato il ritorno in patria e pure Kalombo è rimasto sul groppone. Di Tacchio piaceva alla Ternana ma alla fine è rimasto, Capezzi poteva finire al Frosinone, l’infortunio di Schiavone non ha facilitato una eventuale partenza verso Cosenza. E ora c’è il dilemma lista che deve essere composta da massimo 25 over, di cui 17 senza limiti, altri 4 cresciuti in vivai italiani e altri eventuali 4 cresciuti nel vivaio del club (la Salernitana non ne ha).

I tagli

La lista da consegnare alla Lega dovrà quindi essere composta da 21 elementi. In rosa ci sono ben quattro portieri, ai quali è consentito entrare ed uscire settimanalmente dalla lista. Dovrebbero rimanere fuori Guerrieri e uno tra Belec e Fiorillo, escluso anche Kalombo. Gli altri due tagli potrebbero riguardare gli infortunati Strandberg e Schiavone. Il difensore norvegese è fuori da tempo e va valutato, l’ex Bari si è stirato a Napoli. Sono certi di un posto Sepe, Gagliolo, Gyombér, Veseli, Fazio, Jaroszynski, Mazzocchi, Di Tacchio, Lassana Coulibaly, Kastanos, Capezzi, Obi, Kechrida, Radovanovic, Verdi, Ribéry, Perotti, Djuric, Bonazzoli e Mousset. In rosa ci sono anche undici under: Russo, Dragusin, Delli Carri, Ruggeri, Ranieri, Ederson, Mamadou Coulibaly, Bohinen, Zortea, Mikael e Vergani.

Walter Sabatini ha anche perfezionato alcune operazioni secondarie, riguardanti giocatori di proprietà ma in prestito altrove. Castiglia è rientrato dal Modena per essere ceduto a titolo definitivo al Piacenza; ci sono stati poi i cambi di maglia di Cavion (dal Brescia al Vicenza) e di D’Andrea (dal Seregno al Teramo).

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News