Connect with us

News

Riscatto Belec: “Grato a Castori, concorrenza aiuta. A Salerno per puntare alla A”

Un paio di interventi salva-risultato, quando la gara era ancora in bilico, e il riscatto è servito. Dopo l’errore di Verona contro il Chievo, comunque non influente ai fini del risultato, Vid Belec ha abbassato la saracinesca contro il Pisa al suo rientro dalla convocazione in Nazionale: “Gli errori come quelli di Verona capitano, non ho perso tanto tempo a pensarci, ma ho badato a lavorare e ad andare avanti. Castori è una persona meravigliosa, per me è stato importante non solo dopo la partita col Chievo ma anche quando eravamo al Carpi, a lui posso solo dire grazie”.

I tre punti col Pisa danno continuità al successo del Bentegodi: “La vittoria è importantissima come quella del turno precedente, la Serie B è difficilissima, ci sono tante squadre forti e penso che la squadra stia bene. Stiamo migliorando, ci sentiamo meglio in campo e siamo sulla strada giusta. Restiamo con i piedi per terra e pensiamo alla prossima. Penso a me stesso, so chi sono, cosa posso fare e dove devo migliorare, lavoro ogni giorno per questo. Siamo tanti portieri, bisogna sempre stare sul pezzo e aiutare la squadra a fare i risultati che vogliamo. Obiettivi? Ci alleniamo al massimo per stare meglio fisicamente e trovare certe giocate tra di noi. Possiamo parlare di qualsiasi obiettivo ma il giudice è sempre il campo, pensiamo partita dopo partita e a dare il meglio. Ho firmato un triennale, la prima cosa che mi ha spinto ad accettare è stata la presenza del mister ma conosco Salerno e la tifoseria e so che può dare una grande mano alla squadra. La Salernitana punta alla Serie A ogni anno, questo basta e avanza per accettare un’offerta del genere. Conosco poco dei motivi alla base della frattura con i tifosi, ma confermo che nello spogliatoio non si parla di questo ma solo di come affrontare il prossimo avversario e su quello che ci dice il mister. Spero che tifosi possano tornare presto allo stadio”.

Belec decisivo non solo per le parate, ma anche per l’assist per il gol di Tutino: “Mi era già capitato a Crotone. Tutino è un ottimo attaccante, lo sta dimostrando giorno per giorno, si fa sentire con le sue giocate. La vittoria è di tutti, anche di chi va in tribuna. Il punto di forza è il gruppo, se si soffre tutti insieme anche le individualità escono fuori”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News