Connect with us

News

Ripresa al Mary Rosy, Karo e Jallow acciaccati. Firenze: “Ripartiamo da questo pubblico da brividi!”

Neppure il tempo di smaltire fatica (e rabbia) dopo la sconfitta di ieri sera nel derby. Questa mattina, la Salernitana ha ripreso gli allenamenti al Mary Rosy: gruppo diviso in due da Ventura, con gli uomini impiegati contro i sanniti che hanno svolto un lavoro di scarico muscolare, mentre il resto dei calciatori ha aperto la seduta con una fase di attivazione atletica seguita da una partita a campo ridotto. Non si sono allenati con i compagni, oltre agli infortunati Lombardi, Billong e Akpa Akpro (e il lungodegente Mantovani, nda), anche gli acciaccati Karo e Jallow, entrambi in dubbio per la partita di domenica 22 settembre a Trapani.

Sia il cipriota che il gambiano, peraltro fuori durante la sosta che ha preceduto il match col Benevento, per rispondere alle convocazioni delle rispettive nazionali, hanno riportato alcuni guai fisici. In particolar modo, Karo è uscito anzitempo ieri sera, lamentando problemi all’inguine. Jallow, invece, ha lasciato l’Arechi con il polpaccio destro visibilmente fasciato. Domani alle 17, sempre al Mary Rosy, i granata riprenderanno la preparazione.

Tra i giocatori di Ventura che hanno voluto ringraziare comunque i tifosi per il sostegno, c’è Marco Firenze. “Dispiace, perché 18mila persone, venute per sostenerci, avrebbero meritato un altro risultato. Ripartiamo da quanto di buono fatto… e soprattutto da voi, un pubblico da brividi”, ha scritto l’ex di Crotone e Venezia sul suo profilo Instagram. Il dispiacere si trasformerà presto in rabbia sportiva da scaricare sul campo a Trapani, alla ricerca del riscatto.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News