Connect with us

News

Ripresa a maggio, medici frenano: “A oggi il parere non sarebbe favorevole. Sugli allenamenti…”

Il calcio accelera e prova a portar dietro la politica, ma i medici per ora frenano. Domani si riunirà la commissione medica della Federcalcio per stabilire i protocolli di ripresa, pur senza ancora parlare di date (clicca qui per leggere l’articolo). Nel frattempo, le autorità mediche esterne al mondo del calcio si dicono scettiche su una possibilità concreta di ripresa dei campionati nel mese di maggio.

Giovanni Rezza, direttore del dipartimento di Malattie Infettive dell’Istituto Superiore di Sanità, è stato perentorio ieri: “Se dovessi dare un parere tecnico sulla ripresa non lo darei favorevole e credo che il Comitato tecnico scientifico sia d’accordo. Poi sarà la politica a decidere. Il calcio è uno sport che implica contatti e quindi un certo rischio di trasmissione”. A ruota, come sottolinea Repubblica, anche Ranieri Guerra, direttore vicario dell’Oms, intervenuto sulle frequenze de La7: “Ci sono delle indicazioni che stiamo fornendo sul ritorno in campo. Se i giocatori vengono sottoposti a test e valutazioni continue sulla suscettibilità alla malattia e vengono tenuti i distanziamenti necessari, il rientro a maggio è un’ipotesi. Ma è un’ipotesi remota e che passa attraverso una serie di verifiche. Mi sembra abbastanza difficile che vengano superate queste istanze. Il Comitato tecnico scientifico sta facendo una valutazione del rischio. Non possiamo perdere il capitale umano per ragioni puramente economiche e non mi riferisco solo ai giocatori, ma anche a tutti quelli che ruotano attorno al calcio. Quanto al pubblico, poi, non è neppure il caso di pensarci neppure perché non abbiamo ancora raggiunto il punto nella curva epidemica per liberare le manifestazioni di massa. Per il ritorno agli allenamenti c’è un punto fondamentale che è la messa in sicurezza: è possibile e ci stiamo lavorando”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News