Connect with us

News

Quota 60: nell’era dei tre punti è la terza volta che i granata ci arrivano in B

Per la prima volta nell’era Lotito-Mezzaroma, la Salernitana tocca la fatidica quota dei 60 punti in classifica in Serie B. Lo fa al termine di una rimonta epica e con ancora quattro giornate da disputare, in cui poter coltivare il sogno della promozione diretta. I 60 punti conquistati dalla truppa di Castori in 34 incontri sono tradotti in una media di 1,76 a partita. Volendo ipotizzare di mantenere tale andamento fino alla fine, la Salernitana chiuderebbe a quota 67.

Da quando sono stati introdotti i tre punti, è la terza volta che la Salernitana raggiunge quota 60 in Serie B. La prima volta nel torneo 1994-95 con i 61 punti che non bastarono per la A da neopromossa. La media in quell’occasione fu di 1,60. Nella cavalcata di Delio Rossi nel campionato 1997-98, i punti conquistati furono addirittura 72 (traguardo ancora alla portata di Castori) in 38 partite con una media di 1,89. Sicuramente è già il miglior torneo cadetto dell’era Lotito-Mezzaroma. Come numero di punti, il record precedente era di 54 con Bollini in panchina (subentrato a Sannino) ed una media di 1,28 visto che gli incontri erano 42. La media punti migliori è invece di Ventura, torneo 2019-20 con 1,37 in virtù di 52 punti conquistati nei 38 incontri disputati.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News