Connect with us

News

Precedenti nefasti per Brocchi a Salerno: un esonero ed un clamoroso ko “giovanile”

Salernitana – Monza è anche Fabrizio Castori contro Cristian Brocchi. Esperienza e solidità contro gioventù e un budget potenzialmente illimitato. In pochi avrebbero ipotizzato che a 4 giornate dal termine la Salernitana si sarebbe presentata al big match con 5 lunghezze di vantaggio. La campagna acquisti faraonica del Monza (sia in estate che in sede di riparazione) non ha portato i frutti sperati, né in termini di spettacolo né di posizione in classifica, ma Brocchi finora ha conservato la fiducia del club. Eppure se si potesse fare un rapporto punti/milioni di euro investiti, la forbice tra i due tecnici sarebbe molto più ampia.

Castori ha affrontato 4 volte Brocchi, ma solo in una circostanza ha fatto gli onori di casa: è successo il 18 Febbraio del 2017 al “Cabassi”, in un Carpi – Brescia vinto 2-1 dai biancorossi con gara ipotecata sul finale di prima frazione grazie alle reti di Berretta e Lasagna. Inutile il gol di Andrea Caracciolo al 2’ della ripresa. Quel Carpi raggiungerà i playoff, mentre tre giornate dopo sarebbe saltata la panchina di Brocchi a favore di Cagni, come vedremo tra poco. E’ invece la prima volta che Castori ospita il Monza in gare ufficiali.

Brocchi è già stato da allenatore a Salerno, in due occasioni una più negativa dell’altra. Un mese dopo il ko di Carpi contro Castori, il suo Brescia cade ancora, questa volta all’Arechi. Era l’11 marzo 2017 e la premiata ditta “Coda-Donnarumma” trascina la squadra di Bollini verso il 2-0 finale. Per Brocchi scorrono i titoli di coda sulla panchina delle “rondinelle”.

L’altro precedente non è alla guida di una prima squadra, ma della Primavera del Milan ed ha un risultato per certi versi ancora più inatteso. Era il 31 Ottobre 2015 e al “Figliolia” di Baronissi i granatini di Savini piegano 1-0 i quotatissimi rossoneri grazie ad un rigore trasformato da Cappiello. Nel Milan c’era un certo Manuel Locatelli, oltre ai vari Zanellato, Bianchimano e Felicioli. I granata vinsero con una gara tutta grinta e determinazione, con qualche pallone scaraventato in tribuna e quella “garra” che permise di annullare il gap tecnico con gli avversari. Tutte caratteristiche già presenti nel DNA della truppa di Castori che è chiamata martedì ad una nuova impresa contro un tecnico che non ha ricordi positivi all’ombra del Castello Arechi.

Questo il tabellino ufficiale di quella sfida Primavera.

Salernitana – Milan 1 – 0 Rete: 6′ pt Cappiello.

Salernitana: Patella, Dragonetti, Tarallo (7’ st De Sio), Amabile, Di Fraia, Cuomo, Infante (16’ st Apicella), Arcaleni, Cappiello (36’ st D’Avino) Cassata, Altea. All.: Savini. A disposizione: Caruso, Libertino, Di Pietro, Penta, Proto, Moretta, Faella, Tandara, Grillo.

Milan: Livieri, Turano, Zucchetti (1’ st Agnero), De Santis, Locatelli, Bordi, Hadziosmanovic, Zanellato, Bianchimano (1’ st Casiraghi), Hamadi (24’ st La Ferrara), Felicioli. All.: Brocchi. A disposizione: Crosta, Iudica, Papasodara, Gamarra, El Hilali.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News