Connect with us

News

Qui Samp, Thorsby: “Situazione difficile, dobbiamo reagire e restare uniti”

Morten Thorsby prova a suonare la sveglia in casa Sampdoria. Il centrocampista norvegese ha parlato ai microfoni di Dazn dopo la sconfitta di ieri sera sul campo del Bologna: i doriani restano in zona pericolosa con soli 29 punti e anche il rendimento di Marco Giampaolo (7 sconfitte in 10 partite) non è entusiasmante. Contro la Salernitana sabato a Marassi sarà vero e proprio scontro salvezza.

“Prima di subire gol abbiamo controllato bene la partita, il gol degli avversari è venuto nel momento in cui avevamo anche avuto un’occasione di passare in vantaggio. Poi abbiamo rischiato, ci siamo allargati e il Bologna ha creato un po’ troppo, noi siamo stati poco concreti. Nel secondo tempo potevamo fare meglio. In questa situazione non possiamo fare altro se non pensare ai punti. Sembrava una sfida equilibrata, peccato – ha detto Thorsby, che pur avendo tre anni ni più del connazionale granata Bohinen ha in comune con lui la squadra in cui è cresciuto in patria, lo Stabaek – Non abbiamo molto tempo per pensare troppo, dobbiamo subito analizzare gli errori e guardare avanti. Per tutto quest’anno siamo andati avanti senza continuità, siamo consapevoli che la situazione è difficile, dobbiamo restare uniti e prendere i punti che ci servono. Dobbiamo essere una squadra vera e uscire fuori da questa situazione perché siamo una buona squadra e abbiamo fatto intravedere buone cose, ma senza raccogliere punti. Abbiamo ancora sei partite, dobbiamo reagire”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News