Connect with us

News

Qui Lecce, Sticchi Damiani: “Ho detto ai ragazzi che non finisce qui, vogliamo giocarcela”

In casa Lecce c’è amarezza per la sconfitta col Monza, la seconda consecutiva, che ha fatto scivolare i salentini dal secondo al quarto posto. Una sconfitta “immeritata” come l’ha definita il patron Sticchi Damiani in una intervista al Quotidiano di Puglia dopo il ko maturato sul campo dei brianzoli: “Mi dispiace per i ragazzi che ci hanno messo tutto quello che potevano. Li ho salutati dicendo che non finisce qui, che noi giocheremo sino in fondo, anche se adesso i destini della promozione diretta sono tutti nelle mani della Salernitana. Mi dispiace per i nostri tifosi che ci avevano accolto con il solito grande calore, regalandoci la loro passione. L’affetto della nostra gente, di questa gente è semplicemente meraviglioso”.

Un periodo negativo per il Lecce “nel quale tutto gira così. La squadra ha fatto per intero il suo dovere, ci è mancato il risultato. Dopo un primo tempo di studio, segnato da una grande punizione, abbiamo preso la partita in mano nella ripresa. Recriminazioni? Non mi piace pensare alle cose del passato. Questo campionato di vertice che non avremmo immaginato alla vigilia è già un grande privilegio. Adesso resistiamo tutti compatti, giochiamoci questo finale con orgoglio condiviso”.

E su chi è avvantaggiato nella corsa al secondo posto: “Mi pare che adesso davanti a tutti ci sia la Salernitana. Empoli con la testa altrove? Non so che dire, dipende dagli interessati. Ma in questo campionato delle imprevedibilità non ha senso giocare con i pronostici. Noi di certo vogliamo chiudere bene una stagione regolare già bellissima oltre le aspettative, continuando a guardare al di là dell’orizzonte”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News