Connect with us

News

Qui Crotone, Stroppa: “Percepiamo di avere in mano qualcosa di importante, manteniamo sacrificio e umiltà”

“Mancano ancora delle partite, ci sono ancora punti in palio. dietro abbiamo lo Spezia che comunque corre più o meno come noi. Dobbiamo essere bravi perlomeno a mantenere questo distacco”. Dopo la partita vinta ieri contro il Pordenone che consacra il Crotone sempre più secondo in classifica a  quattro giornate dal termine della regular season, il tecnico dei calabresi Giovanni Stroppa ha cercato di mantenere i piedi per terra, pur elogiando il suo gruppo che vede concretizzarsi l’obiettivo della promozione diretta. Venerdì il Crotone ospiterà la Salernitana. “Ha dato 4 gol al Cittadella, cosa che fa pensare che razza di avversario ci dobbiamo aspettare. Nonostante il vantaggio non si può dormire sonni tranquilli, sarà un altro esame, dobbiamo confermarci”, ha aggiunto l’ex centrocampista di Milan, Foggia e Avellino.

“Come avevo previsto, la partita col Pordenone è stata molto dura. I ragazzi hanno fatto una prestazione superlativa, come contro il Cittadella nel precedente turno. Non era semplice affrontare  una squadra che lavora molto bene in fase difensiva e cerca di beccarti alle spalle con palle in verticale. Potevamo chiuderla, ma non abbiamo corso grossi pericoli se non mischie verso la fine della partita. – l’analisi di Stroppa sui canali ufficiali del sodalizio pitagorico – Mai come in questo momento si sta percependo cosa abbiamo in mano: non possiamo sbagliare atteggiamento. Sacrificio, umiltà, voglia di combattere su ogni pallone non devono mancare. I ragazzi tanno dimostrando che anche individualmente stanno crescendo, hanno la consapevolezza dei grandi, è una soddisfazione doppia da parte nostra per quello che stanno facendo e raccogliendo. I tifosi? Un peccato terminare questo campionato senza di loro , l’entusiasmo si respira per le strade e purtroppo non possiamo approfittarne allo stadio. Con l’apporto del pubblico sarebbe stato ancora più bello. Penso che la vittoria col Pordenone rappresenti una prova di maturità superata, è un successo che vale doppio perché ottenuto contro la terza in classifica. Non era facile mantenere per 90′ un grande piglio, faccio i complimenti ai miei giocatori”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News