Connect with us

News

Quella costante in casa dell’Inter: Salernitana sempre bella e sconfitta. I precedenti

Due partite in casa dell’Inter, altrettante sconfitte col punteggio di 2-1. Per una Salernitana che non ha nulla da perdere è arrivata l’occasione di rompere una maledizione, sebbene sul campo di un sodalizio blasonato e dai valori tecnici superiori.

L’8 febbraio 1948 la prima sfida in terra lombarda. All’ultima giornata del girone d’andata del campionato di massima serie 1947/48, i granata riuscirono solo ad accorciare le distanze con Sebastiano Vaschetto nella ripresa, dopo i due gol nerazzurri di Quaresima e di “Veleno” Lorenzi. A nulla valse l’assalto finale per centrare il pareggio. Le cronache dell’epoca, riportate nel volume “Salernitana – La storia” di Giuseppe e Francesco Pio Fasano, parlarono di fischi del pubblico locale all’indirizzo dell’Inter ed applausi agli ospiti a fine partita: “L’Internazionale ha vinto ma ha deluso e la Salernitana ha perso ma si è fatta ammirare”.

Copia e incolla cinquant’anni dopo al Meazza, dove l’Inter pochi giorni aveva battuto il Real Madrid in Champions League con uno show dell’immenso Roberto Baggio. Ma a fare show fu l’ippocampo di Delio Rossi, quel 29 novembre del ’98: primo tempo tutto di marca campana e meritato vantaggio all’intervallo grazie a David Di Michele, abile a sfruttare un errore di Winter e a trafiggere Pagliuca con uno scavino. Nel secondo tempo l’Inter attacca, si vede annullare due gol e poi pareggia col “Cholo” Simeone di testa sugli sviluppi di un corner. Nel finale, all’ultimo minuto di recupero, la staffilata di Javier Zanetti dalla distanza dona la vittoria all’Inter. Che non basterà a Gigi Simoni – compianto ex trainer nerazzurro – a evitare di ricevere il benservito da Moratti, irritato per la sofferta vittoria contro la matricola terribile campana.

Di seguito il tabellino di quel match:

TABELLINO   –   INTER-SALERNITANA 2-1 (1998/99)
INTER: Pagliuca; Colonnese, Bergomi (63’ Cauet), West, J. Zanetti; Winter, Paulo Sousa (55’ Zè Elias), Simeone, Moriero (55’ Djorkaeff); Zamorano, R. Baggio. A disp: Frey, Galante, Camara, Pirlo. All: Simoni.
SALERNITANA: Balli; Del Grosso, Monaco, Fusco, Tosto; Gattuso, Breda, Bernardini (61’ Bolic); Vannucchi, Chianese (71’ Di Vaio), Di Michele. A disp: Ivan, Kristic, Song, Ametrano, Giampaolo. All: Rossi.

Arbitro: Rodomonti di Teramo

NOTE. Marcatori: 43’ Di Michele (S), 76’ Simeone, 94’ J. Zanetti (I). Ammoniti: Tosto e Di Michele (S). Angoli: 4-4.
Spettatori: 67167 per un incasso di Lire 2.032.815.000.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 





Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News