Connect with us

News

Il “no alla guerra” di Strandberg. Ma il norvegese torna in patria: è ancora ko

Stefan Strandberg ha chiesto e ottenuto di tornare in patria per il riacutizzarsi dei fastidi fisici dopo essersi sottoposto all’intervento chirurgico per rimuovere l’ernia inguinale. Il giocatore norvegese era rientrato a Salerno, ma dopo aver cominciato il programma di graduale ripresa atletica ha accusato ancora problemi. “Lo abbiamo riperso, è tornato a  farsi visitare dal chirurgo che lo ha operato. Starà lontano dai campi ancora per un po’, purtroppo”, ha confessato ieri Walter Sabatini.

Il difensore, in ogni caso, era stato già escluso dalla lista over a gennaio dopo il mercato. Il suo contratto scadrebbe a giugno e prevede un’opzione di rinnovo in caso di salvezza della Salernitana. Si vedrà cosa accadrà. Frattanto, lo sfortunato giocatore ha fatto sentire la sua voce su Instagram con un chiaro messaggio scritto in cirillico: “No alla guerra”, il suo commento pubblicato ieri nel postare anche le parole del presidente ucraino che annunciavano l’inizio dei negoziati diplomatici. Strandberg è particolarmente sensibile alla vicenda: ha militato in Russia nel 2015/16, dal 2017 al 2019 e nel 2020/21, alternando le casacche di Krasnodar e Ural.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News