Connect with us

News

Porte chiuse, ma si respira aria di derby: dispiego di Forze dell’ordine all’Arechi

Si gioca a porte chiuse, ma non sembra. Sugli spalti non c’è nessuno per Salernitana-Juve Stabia, ma all’esterno dello Stadio Arechi si respira comunque aria di derby. Nessun tifoso, ma un grandissimo dispiego di forze dell’ordine. Il corpo di polizia ha iniziato a presidiare l’impianto di Via Allende già due ore prima del calcio di inizio della partita: forze speciali, neanche in situazioni normali si registrava in passato un numero così elevato. In attesa del pullman della Juve Stabia, il sottopassaggio che collega l’Ospedale allo Stadio è stato chiuso causando anche qualche problema di viabilità. Il pullman della formazione di Castellammare è partito da Cava de’ Tirreni dove la squadra era in ritiro, ma è entrato all’Arechi in ritardo causa traffico: le vespe sono arrivate alle 19.40, circa mezz’ora dopo quanto indicato dal protocollo. La Salernitana, invece, era regolarmente a Via Allende già alle 19.20.

All’esterno dello stadio fortunatamente nulla da segnalare. La situazione è rimasta tranquilla fino al calcio di inizio, poi parola solo al campo. Si gioca a porte chiuse, ma è pur sempre un derby. E allora, nonostante tutto, massima allerta: prove di normalità anche post Covid.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News