Connect with us

Giovanili

Pagellone Primavera: Granata e Iurato superlativi, sfortunatissimo Raiola

RUSSO 7: Protetto bene dalla sua difesa si fa trovare sempre pronto quando ce n’è bisogno e salva il risultato in diverse occasioni mantenendo la propria porta inviolata.

DE FOGLIO 6: Cuellar gli crea diversi grattacapi con la sua posizione intermedia e le sue grandi qualità tecniche, costringendolo anche a rimanere sempre molto basso e sostenere poco la fase offensiva. Da quella parte anche Martina spinge molto dando respiro alla manovra spallina.

GALEOTAFIORE 6,5: Come al solito il suo lavoro in copertura non passa inosservato e la sua attenzione e il suo carisma trascina la squadra al primo successo della stagione.

GRANATA 7,5: Il suo merito più grande è quello di sbloccare la partita con la sua incornata, ma fa anche benissimo il suo vero lavoro, quello di difensore centrale, con tanti begli anticipi una volta abituatosi al gioco tra le linee provato dalla Spal.

FALIVENE 6: Discorso simile a quello del suo collega di destra, Spina lo mette in difficoltà, costringendolo anche all’ammonizione. Nel secondo tempo soffre anche gli inserimenti di Katuma, vicino al gol in un paio di occasioni (dal 38′ st GAMBARDELLA S.V.).

DI BATTISTA 6,5: Importante il suo lavoro in interdizione e la sua attenzione sulle seconde palle, costantemente richiamata dalla panchina.

MARINO 6,5: Fa bene da raccordo tra difesa e centrocampo, provando a portare palla in avanti quando è possibile, ma oggi si mette in evidenza soprattutto in fase di recupero funzionando sia da filtro che da schermo per la propria difesa.

BARTOLOTTA 6: Non agevolato dalla partita di contenimento che la Salernitana è stata costretta a fare, ha avuto poche palle giocabili per mettere in mostra la sua tecnica, non entrando mai di fatto in partita (dal 17′ st PEZZO 7: Entra con la giusta determinazione e non fa respirare il centrocampo della Spal andando vicino a recuperare molti palloni pericolosi sulla loro trequarti).

IURATO 7,5: Probabilmente il migliore in campo nonostante si sia disimpegnato in un ruolo non suo. Gioca da esterno ma stringe e arretra molto la sua posizione per chiudere sbocchi agli avversari, raddoppiando spesso a centrocampo e recuperando molti palloni che però non sempre vengono giocati con sufficiente lucidità. Spesso è il primo ad arrivare sulle seconde palle e lascia poca libertà ai centrocampisti della Spal. Impreziosisce la prova con un bel gol da calcio d’angolo (dal 38′ st SETTE 5,5: Entra in campo inspiegabilmente nervoso, rendendosi protagonista di un paio di brutti interventi, uno dei quali gli costa una giusta ammonizione. Poi fallisce il gol del 4-0 a un minuto dal triplice fischio).

BALDASSI 6,5: Non ha le caratteristiche del numero 9, ma compensa con doti innate da contropiedista, rischiando di fare male in diverse occasioni. Ha anche il difficile compito di limitare la creatività di Esposito e a volte mette in difficoltà la sua troppa sicurezza e tranquillità con la palla tra i piedi (dal 31′ st ROSSI 7: Vale lo stesso discorso per lui, che riesce anche a entrare nel tabellino con un bel gol che chiude definitivamente i giochi).

RAIOLA 7: Il più vivace dell’attacco granata, sulla fascia ha più occasioni di scatenare la sua velocità. È anche quello che si rende pericoloso con più costanza tra le fila della Salernitana, ma una volta un buon intervento de portiere, una volta la poca coordinazione col piede debole e una volta il palo gli negano il gol che sarebbe stato meritato. Oltre a questo fa un grande lavoro raddoppiando sempre il compagno sui cambi di gioco. Brutto vederlo uscire tra urla di dolore (dal 31′ st IANNONE 6: Con le sue qualità e con gli spazi lasciati dalla Spal proiettata in avanti avrebbe potuto certamente fare di più).

 

GENOVESE 7: Partita preprata alla perfezione dall’allenatore dei granatini e dal suo staff. La sua Salernitana ha lasciato pochi spazi alla Spal senza perdersi in tentativi di pressing inutili, ma tenendosi bassa e stretta per non concedere imbucate centrali a cui la squadra si è presto abituata, anche diretta dalle costanti indicazioni del vice Lombardo.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili