Connect with us

News

Novellino a Radio Alfa: “Senza Minala avrei vinto il campionato”. E su Migliorini, Di Tacchio e Mazzarani…

Walter Novellino è stato una bandiera storica del Perugia da calciatore e lo ha anche  allenato agli inizi della sua carriera da tecnico. Ai microfoni di Radio Alfa, l’ex tecnico biancoverde ritorna in maniera rapida sul clamoroso derby dello scorso anno esprimendosi in chiave ironica: “Siete state la mia rovina, avrei vinto il campionato. Voi me l’avete rovinato”. 

E a proposito di Avellino, lo scorso anno Novellino ha allenato Migliorini e Di Tacchio. Il primo è in procinto di sostituire Schiavi nel cuore della difesa mentre il secondo è l’attuale bomber dei granata: “Penso che Migliorini sia In grado di giocare in Serie A. Come terzo esterno fa fatica. Come centrale, invece, dà ampie garanzie. Doveva andare in Serie A. E’ un calciatore che paga qualche problemino al ginocchio, ma è tutto risolto. E’ un giocatore che farà molto comodo a Stefano (Colantuono, ndr). Stefano, lo conosco bene, punta ai play-off . Sono felice di Schiavi. Non aveva fatto bene in precedenza, ora è un leader. Questo è gran merito di chi lo allena. Di Tacchio? Ha imparato a giocare, lo scorso anno gli abbiam messo i colori per distinguere il passaggio corto e lungo, gli abbiamo insegnato che non deve passare dove guarda, ma fare anche cose meno semplici. E’ migliorato tantissimo e anche questo è merito di Stefano”

Tra i tanti calciatori ora alla Salernitana avuti da Novellino c’è anche Andrea Mazzarani. Il tecnico lo ricorda così nell’esperienza vissuta a Modena: “Al di là dei moduli, Andrea è un calciatore importante, tecnicamente fortissimo. Andrea è un giocare importante che ha fatto benissimo in tutte le squadre in cui è stato. Con il Modena abbiamo sfiorato la Serie A anche grazie a lui. Nel mio 4-4-1-1 lui giocava come sottopunta”, 

Novellino non si esime dal commentare la situazione odierna di questa Serie B, influenzata da soste e dal caos extracalcistico “Sta influenzando tantissimo. Non si sa se si gioca a 20 squadre o 22. E’ una vergogna. Squadre come l’Entella non sanno ancor oggi in quale categoria giocheranno. Le stesse squadre non sono dentro al campionato psicologicamente. Un’incognita totale. Ci sono squadre che hanno già dato tanto come il Pescara, Verona e la stessa Salernitana “

Proprio il Pescara è rivelazione del torneo, essendo la capolista. Novellino tesse le lodi di Pillon, tecnico degli abruzzesi: “Noi vecchietti siamo stati trascurati. Pillon sta avendo le soddisffazioni che si merita. E’ un tecnico preparato, il Pescara farà grandi cose: “

Sulla gara di domenica, questo il pensiero dell’ex tecnico dell’Avellino: “Vido e Melchiorri sono calciatori straordinari. Il Perugia ha una squadra molto forte, ha vissuto un periodo particolare. E’ una partita difficile. Il Perugia ha cambiato tipo di gioco. Sono due squadre che punteranno a traguardi ambiziosi rispetto ad un campionato sereno. Sono costruite per questo obiettivo. Il Perugia ha allenatore con poco esperienza, ma ha valori importanti. La Salernitana ha un pubblico e campo straordinario. Quello vince tutte le partite”.

Per vincere le partite servono, tuttavia, i goal degli attaccanti. Novellino non è preoccupato per il digiuno di reti “Il problema si risolve con serenità. Non si fa goal, ma si gioca bene. Quando una squadra gioca bene, come diceva uno dei miei maestri Leidholm, le partite si vincono”.

1 Commento

1 Commento

  1. Biagio

    19/10/2018 at 13:01

    Condivido le considerazioni del mister dispiace aver rovinato la sua carriera, ma il derby era importante ed è diventato legenda………auguro al mister ogni bene

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News