Connect with us

News

#NonTiScordarDiMe. Tulli, ultimo granata a punire i viola: “Tifo per la Salernitana e spero si salvi”

Dopo Sampdoria e Udinese, la Salernitana sogna il tris contro la Fiorentina. La mente va inevitabilmente all’ultima vittoria granata contro i viola, nella stagione di Serie B 2003/04. “Mi ricordo bene quel gol. Di Vicino imbucò per Camorani che la mise bassa in mezzo e io la appoggiai in porta. Dopo andammo tutti in panchina ad abbracciare Pioli – ricorda ai nostri microfoni Alessandro Tulli, autore della rete decisiva – Era una partita importantissima, venivamo da una serie negativa e ci mancava ancora la prima vittoria dopo due pareggi con Ascoli e Palermo e le sconfitte con Triestina, Catania e Livorno. Fu un’annata tribolata e riuscimmo a salvarci alla fine”. L’ex attaccante granata ripercorre i ricordi di quell’annata a Salerno; la Salernitana chiuse quella stagione al quindicesimo posto, guidata da uno Stefano Pioli agli albori della sua carriera da allenatore: “Sono stato un solo anno a Salerno, ma è una piazza che porto nel cuore per il calore del pubblico e anche per cosa offriva. Era bello vedere il mare e passeggiare in centro. Ho lasciato giù tanti amici e ricordo un gruppo squadra unito e un allenatore che faceva già vedere le sue qualità. Non mi stupisco infatti che Pioli sia arrivato ad alti livelli e che negli ultimi due anni stia facendo grandissime cose col Milan. Oltre ad essere un grande allenatore, ha grandi valori umani e sa dialogare con i calciatori”.

Tulli tifa Salernitana

Tulli si proietta al rush finale, partendo già dalla sfida di domenica contro la viola: “Domenica sarà un partita decisiva e tiferò per la Salernitana, mi auguro davvero possa salvarsi. Il calore e la passione del pubblico meritano la Serie A. La corsa salvezza è imprevedibile, i granata sembravano spacciati e invece con due vittorie si sono prepotentemente rilanciati e ora stanno bene mentalmente e fisicamente. L’ho seguita dalla partita di Roma e in quelle successive e la squadra mi ha fatto una bella impressione, difendendosi bene e ripartendo, insomma l’ho vista ben organizzata – analizza Tulli – Nicola sta facendo un grande lavoro, dando carisma e convinzione ai calciatori ed in passato è stato capace di grandi imprese. Il nuovo presidente mi ha fatto una bella impressione, a gennaio Sabatini ha completato e rinforzato la rosa, prendendo innesti di spessore e categoria. Non credo serva molto guardare le altre squadre, la Salernitana deve fare la corsa su se stessa, già domenica avrà una bella chance. A Bergamo con l’Atalanta potrà giocarsela, poi saranno decisivi gli scontri diretti con Venezia e Cagliari”.

Ritorno all’Arechi

L’ex punta di Piacenza e Triestina analizza anche il mercato invernale condotto da Walter Sabatini: “Sabatini è stato bravo a prendere calciatori di categoria, per loro non era facile adattarsi in piazze così. Fazio ha avuto qualche indecisione iniziale, ma ora sta facendo vedere la sua leadership, Radovanovic ha quantità e qualità, Ribery e Perotti possono essere decisivi anche a partita in corso e spronare gli altri ad allenarsi bene. Mi è piaciuto anche il modo come Verdi si è calato nella realtà; in carriera ha avuto qualche infortunio di troppo, ma sta facendo vedere le sue qualità. Djuric fa bene reparto da solo, lotta tanto e tiene palla”. Tulli conclude con un auspicio: “Mi piacerebbe tornare all’Arechi, spero di riuscire a venire contro il Venezia contro il quale, ironia della sorte, arrivò l’ultima vittoria in quella stagione”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News