Connect with us

News

VIDEO. Nesta verso Salerno: “Granata forti ma con approccio giusto non temiamo nessuno. Soste non positive…”

Sarà la prima volta all’Arechi domani per Alessandro Nesta, tecnico del Perugia che mai, neppure da calciatore, ha calcato l’erba di via Allende in match ufficiali. Contro la Salernitana, ma all’Olimpico, da giocatore della Lazio realizzò il suo primo gol in serie A in un 6-1 pesante per l’ippocampo. “Ma stenderei un velo pietoso sulla mia carriera da calciatore, ormai il passato è passato, l’importante è il presente”, esordisce il trainer umbro in conferenza stampa prepartita.

“Qualche dubbio di formazione c’è ma è poca roba e non riguarda il modulo. Non mi sbilancio sui nomi – dice il campione del mondo 2006 – La Salernitana avrà tante persone allo stadio al suo fianco, attaccherà subito e ci verrà a prendere alti, con aggressività. I granata hanno fatto un grande mercato per fare una stagione importante. Ci troveremo di fronte una squadra fisica che ha grandi individualità tecniche, un parco attaccanti importanti con varie soluzioni, altezza e velocità. E poi un centrocampo e una difesa molto fisici: bisogna fare un’ottima partita per fare punti. Se l’approccio è quello giusto, non temiamo nessuno. Dipende tutto da lì: dobbiamo mantenere atteggiamento costante durante la partita, non condizionato dagli episodi. Un problema o un gol subito non deve avvilirci. Serve un Perugia ancora migliore di quello visto col Venezia: dobbiamo crescere in tutto, senza fare passi indietro che allungherebbero il nostro percorso”.

Uno dei problemi del Perugia è il gol: solo sei quelli realizzati finora. “Abbiamo attaccanti di grande gamba che possono ripartire e giocare nello stretto, hanno il gol nelle corde e quando cresceremo nel gioco potranno fare più gol. Han e Bianchimano sono purtroppo indisponibili, tutti gli altri sono arruolabili”, afferma Nesta prima di esprimere il suo disappunto sulle soste: “Più faccio esperienza in B e meno queste pause mi piacciono, non è facile gestirle. Sarebbe meglio giocare, soprattutto quando vinci, per mantenere l’entusiasmo. A volte il ritmo campionato spezzettato può dar fastidio, mi aspetto che ragazzi non stacchino, li voglio pronti per una partita difficile contro una squadra forte, in uno stadio importante. Voglio segnali positivi sotto l’aspetto mentale”. Ci ha pensato il presidente Santopadre a spronare la squadra ad evitare cali di tensione (clicca qui per leggere). “Il suo intervento è stato buono, bisogna riattaccare subito la spina e non regalare minuti. Le pause a volte servono per lavorare e sono positive, altre volte sono negative perchè è difficile mantenere concentrazione verso una settimana… a vuoto. Se il presidente ha visto qualcosa, l’ha detto e può solo farci bene per non sbagliare la partita di Salerno – aggiunge Nesta – I dati dicono che cresciamo nei secondi tempi, magari gli altri calano e noi “andiamo” ancora, a volte sbagliamo solo gli inizi. A Palermo avevamo iniziato benino fino al gol. A volte siamo timorosi, dobbiamo crescere in personalità perchè ciò permette di tenere botta nei momenti di fiammate degli avversari. Avere personalità ti fa stare in partita e fa passare i minuti brutti. Ci stanno i momenti critici in cui l’avversario preme, bisogna essere forti in quei frangenti”.

Due trasferte di fila attendono il Grifo. “Ai giocatori parliamo di una partita alla volta ma guardiamo tutto. Intanto pensiamo alla Salernitana, il momento è importante perchè la classifica se vinci due partite stai su, se vogliamo fare un campionato buono dobbiamo stare attaccati lassù, fare vittorie o qualche pareggio importante. Bisogna inanellare risultati positivi consecutivi. No ho mai vinto in trasferta, speriamo sia il momento giusto”, la conclusione dell’allenatore biancorosso.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News