Connect with us

News

Moviolone Salernitana-Pisa: Ghersini preciso sugli offside. C’è il rigore per gli ospiti

Salernitana – Pisa scivola via senza episodi contestati. Ordinaria amministrazione per il Signor Ghersini di Genova che si trova a prendere decisioni importanti solo sul 4-0 con il rigore al Pisa e le prime ammonizioni.

Dopo appena venti secondi il primo episodio degno di nota con Marconi che viene disturbato al momento di calciare a rete da una presunta trattenuta di Capezzi. La punta neroazzurra vola via senza trovare l’impatto col pallone, Ghersini lascia giustamente correre come fa anche all’8’ minuto quando Djuric e Belli si strattonano a vicenda in area piccola senza trovare l’impatto col pallone.

Al 12’ c’è l’offside di Siega che prova a correggere a rete il colpo di testa di Marconi. Belec comunque ci era arrivato. Al 26’ si gonfia la rete di Belec ma non si può parlare di gol annullato perché al momento della girata di De Vitis due calciatori del Pisa sono in off-side ed entrano attivamente nel prosieguo dell’azione. Al 28’ Salernitana in vantaggio con Tutino che scatta in posizione regolare su rilancio del portiere Belec. Il Pisa chiede il fallo di mano di Walter Lopez al 37’ su un cross di Gucher, braccio attaccato al corpo ma sfera che sbatte sul petto dell’uruguaiano.

Quando scocca l’ora di gioco, il secondo assistente pesca Marconi in millimetrica posizione di off-side su tracciante basso di Soddimo. L’azione poteva diventare pericolosa per i granata che avevano da poco esultato per la rete del 2-0.

Proteste del Pisa e dell’ex Soddimo in particolare sul gol del 4-0 di Kupisz. Tutino parte in posizione regolare e viene trattenuto per la maglia in area ma resiste. I neroazzurri chiedono fallo per un controllo di braccio del numero nove che non sembra esserci.

All’80’ rigore per il Pisa con Gucher che sterza e di tacco elude l’intervento di Gyomber, che rimane piantato e tocca l’austriaco. Il fallo sembra esserci anche se lo slovacco recrimina e non poco. Il primo giallo del match arriva a tre minuti dal novantesimo, con Mazzitelli che trattiene platealmente la maglia ad Andrè Anderson sotto gli occhi di Ghersini. Un minuto dopo giallo giusto anche per Anderson che rifila una sbracciata a Mazzitelli.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News