Connect with us

News

Moviolone Cremonese-Salernitana: manca giallo a Ravanelli, proteste locali per contatto Jaro-Baez

Cremonese-Salernitana, arbitrata dal signor Lorenzo Illuzzi di Molfetta, regala un solo episodio da moviola che vede la squadra di casa protestare. Accade tutto poco dopo la mezzora del primo tempo, con una presunta trattenuta in area di rigore granata da parte di Jaroszynski su Baez.
Sempre molto convinto delle proprie decisioni, il direttore di gara cerca sin da subito di far mantenere la calma, seppur commettendo qualche piccolo errore di valutazione. Difatti, dopo due giri di lancette, Ravanelli tira per la maglia Gondo che provava a sprintare sulla tre quarti: l’ivoriano aveva il campo aperto davanti a sé ma, complice anche il fallo numero uno, l’arbitro ha deciso di non estrarre il cartellino nonostante l’evidentissima trattenuta. Poteva starci un’ammonizione (Ravanelli verrà poi ammonito nella ripresa). All’11’ viene richiamato Di Tacchio per un gomito alto su Valzania in un contrasto aereo. Anche in questa circostanza, come nella precedente, nessun cartellino estratto. Soltanto un rimprovero che fa capire al capitano della Salernitana di essersi preso un bel rischio. A rivedere il replay, in effetti il gomito è pericoloso ma non colpisce in volto l’avversario.

Alla mezz’ora Baez va giù in area di rigore avversaria lamentando il penalty: effettivamente il rischio per Jaroszynski è grosso, l’arbitro lascia giocare considerando anche il fatto che nel cercare il pallone sono entrambi a ostacolarsi. L’ex cosentino, infatti, inizia a trattenere il polacco con la sfera ancora in volo. Poi Jaro è bravo a limitare il suo operato. Insomma, un’azione border line. Al minuto 42 Baez (forse frustrato per il rigore non concesso), viene ammonito per un intervento col piede a martello proprio ai danni di Jaroszynski. Giallo che ci sta tutto. La ripresa non presenta episodi discutibili, ma soltanto due ammonizioni. Una al 66’ (risparmiata nel primo tempo) ai danni di Ravanelli: il fallo è ancora per fermare Gondo, questa volta in scivolata e nei pressi dell’area di rigore. Giallo sacrosanto. L’altra a 12 minuti dal termine nei confronti di Aya: il difensore granata entra scomposto in ritardo su Castagnetti che lo aveva anticipato al limite dell’area grigiorossa. Ammonizione che ci sta tutta.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News