Connect with us

News

Migliorini evita drammi: “Non usciamo ridimensionati, pensiamo subito alla partita col Livorno”

Sfortunato e in ritardo in occasione del secondo gol del Chievo, Marco Migliorini ha commentato in mixed zone la sconfitta della Salernitana sul campo del Chievo. Una sconfitta resa ancora più amara dall’infortunio occorso a Cristiano Lombardi, uscito addirittura in sedia a rotelle dallo stadio: “Si è sentito l’urlo, dalla dinamica è parso subito qualcosa di grave” ha dichiarato il capitano granata a fine partita. Una partita sbloccatasi con il discusso rigore concesso ai padroni di casa: “Dal campo la sensazione è diversa, sembrava ci fosse stato un tocco ma rivedendo le immagini la situazione è completamente differente. L’episodio del rigore ha un po’ cambiato la partita, abbiamo avuto l’occasione di pareggiarla subito ma abbiamo sbagliato un’occasione che sembrava semplice. Dopo il 2-0 la partita si è messa in salita”.

Sull’aspetto tattico: “La difesa a quattro l’avevamo già provata, a Pescara era andata bene. In futuro possiamo riutilizzarla, la prestazione non è stata tra le migliori, ma neanche disastrosa. ma ci sono anche gli avversari in campo”. Una sconfitta che non deve preoccupare secondo Migliorini: “Questa sconfitta ci fa capire che questo è un campionato molto equilibrato, andiamo via senza punti e con una prestazione che c’è stata anche se non brillantissima. Non usciamo ridimensionati, andiamo avanti per il nostro percorso. Fin dall’inizio del campionato abbiamo approcciato sempre allo stesso modo, oggi abbiamo provato a fare il nostro gioco ma è stata una partita particolare. Non abbiamo il tempo di piangerci addosso, dobbiamo subito pensare alla partita con il Livorno”.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News