Connect with us

News

Mezzaroma svela: “Lega? Può succedere di tutto, anche una campionato con 23 squadre. Vogliamo alzare l’asticella. Multiproprietà è un falso problema!”

Giornata di conferenza stampa in casa Salernitana. Nella sala stampa dell’Arechi c’è la presentazione delle maglie della stagione 2018/2019 che si sono rivelate identiche alle indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione. Abbiamo solamente riportato una circolare della Lega A visibile pubblicamente e su cui Vincenzo Caracciolo, nostro grafico di fiducia, ha effettuato delle proiezioni rivelatesi molto realistiche.

Sul vento nuovo in casa granata: “Gli addetti ai lavori, ossia anche i colleghi della Lega, sanno che abbiamo allestito un organico di grande qualità. L’abbiamo fatto nella consapevolezza di alzare l’asticella. Anche l’incontro che ho voluto qui con voi è determinato al fatto di costruire un rapporto più vicino a tutti. Dai tifosi alla squadra. Spero che questo lavoro di qualità venga riconosciuto anche dalla tifoseria, dall’opinione pubblica. Forse non si è ancora compreso bene che tipo di squadra stiamo allestendo”

Sulla B: “L’assemblea di B ha deliberato il blocco dei ripescaggi per ben due volte, comunicando l’intenzione di ammettere nell’organico del prossimo campionato cadetto 20 squadre. Voglio fare un discorso di più ampio respiro. Stiamo vivendo un periodo di politica calcistica abbastanza delicato. Dalla mancata qualificazione della Nazionale Italiana c’è stato un commissariamento. Un commissariamento che, come si suol dire, ha comportato che la montagna ha partorito il topolino. Poteva essere un buon modo per rimettere in sistema il calcio italiano. Ad eccezione della Serie A, le società, dalla B in giù, hanno notevoli problemi. Temo che questa sia un’occasione mancata. Su quello che può succedere penso che, addirittura, possa esserci, come rimbalzato nelle ultime ore, una B a 23 squadre. E’ abbastanza assodato, da parte di tutti, che la situazione è delicata e non mi sento di fare previsioni. Siamo in una parte di maionese impazzita. La Lega B ha determinato che il campionato debba essere a 20 squadre. Questo è il momento di avere coraggio e di fare il bene del sistema”.

Sponsor: “Stiamo facendo valutazioni a 360 gradi. Stiamo lavorando su questo fronte”.

Situazione multiproprietà Napoli-Bari. Differenze con la Salernitana: “Lì c’è un unico proprietario, qui ci sono due proprietari al 50%. L’articolo delle NOIF mi sembra eccessivo. La Figc negli scorsi anni ha fissato il paletto del criterio di parentela che a mio avviso va oltre il diritto sportivo. Il problema della A me lo porrei stravolentieri. Senza entrare nello specifico, state notando gli sforzi che stiamo effettuando e la volontà da parte nostra di alzare l’asticella. Ho qualche perplessità sulle seconde squadre: se le seconde squadre vanno in B non possono essere promosse in A. Noi alla Salernitana, invece, possiamo essere promossi. La multiproprietà, su questo, è un falso problema”.

Sui tifosi: “C’è uno zoccolo duro di tifosi che affrontano trasferte e son sempre con noi. Abbiamo applicato una politica di riduzione dei prezzi degli abbonamenti per favorire tutti. Questo provvedimento, insieme al lavoro che stiamo compiendo, credevo producesse maggiore entusiasmo. Dobbiamo essere tutti uniti per cercare di puntare in alto”.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News