Connect with us

News

Menichini a Il Mattino: “Granata solidi e con un tecnico capace. Tifosi? Abbiano pazienza…”

Vivrà da spettatore Salernitana-Pisa il doppio ex Leonardo Menichini. Dal 2014 al 2016 il trainer si è diviso tra il nerazzurro e il granata. Il 6 aprile 2014 con i toscani fu ospite all’Arechi: “Allenavo il Pisa e la Salernitana vinse 1-0 a Via Allende. Segnò Volpe e c’era il colpo d’occhio sugli spalti: cornice fuori categoria per la Lega Pro. A marzo 2014 rilevai Cozza sulla panchina del Pisa – ricorda a Il Mattinoe ci presentammo al cospetto della Salernitana che, guidata da Gregucci, rincorreva i playoff. Li ottenne salendo sull’ultima carrozza e dentro la lotteria degli spareggi c’eravamo anche noi in Toscana. Il Frosinone, che fu promosso, ci eliminò in momenti diversi: granata fuori subito e noi in semifinale. A fine campionato, in disaccordo con i programmi del Pisa, decisi di rescindere il contratto e di aspettare”. Dalla primavera all’estate dello stesso anno, quando giunse l’opportunità di allenare il cavalluccio per riportarlo in cadetteria: “Arrivò la chiamata della Salernitana, subentrai a Somma. Agosto 2014: stesso anno solare ma nuova stagione, diversa in tutto. Poi la storia la conoscete. S’è fatto ottanta punti”. Il tecnico di Ponsacco parla poi anche del presente e del nuovo allenatore della Salernitana, Fabrizio Castori: “È partito forte, è un allenatore caparbio e capace, mi piace molto come approccio alle partite, preparazione e cultura del lavoro. Chi l’ha detto che debba essere un’annata storta? Anzi, io credo che la Salernitana sia solida e forte, perché ha recuperato pezzi e ha qualità”. Menico si sofferma poi anche sui singoli: Djuric e Tutino non sono cloni di Coda e Donnarumma. Il paragone regge forse per il centravanti ma non per la spalla, perché Donnarumma è predone d’area e Tutino, invece, sa giocare defilato, da esterno, ma adesso si adegua e lo fa meravigliosamente”.

Dopo l’ultima parentesi con la Salernitana (maggio e giugno 2019) l’allenatore si è messo alla guida della Lazio Primavera: “In Coppa Italia abbiamo eliminato Cosenza e Napoli. A dicembre incroceremo l’Atalanta. In campionato, invece, abbiamo totalizzato cinque punti in tre partite: una vittoria e due pareggi ma abbiamo giocato in trasferta due volte e domenica si ritorna a casa per sfidare il Sassuolo”. Nell’ultima sessione di mercato a Salerno ha fatto ritorno André Anderson che Menichini ha avuto nella sua terza parentesi granata e ha fronteggiato spesso nelle amichevoli a Formello contro la Lazio di Inzaghi: “L’ho trovato migliorato, più strutturato anche fisicamente. Può interpretare tutti i ruoli d’attacco tranne la prima punta. Le sue zolle predilette sono quelle del trequartista ma è proprio agio anche se parte largo a sinistra e poi si accentra per battere a rete. Sa fare la mezzala offensiva. Lo schierai a Venezia al posto di Jallow, ko nel riscaldamento”. “Pazienza, calma, fiducia e prudenza, in attesa che parli il campo – afferma il trainer sulla contestazione in atto nella piazza salernitana – la gente si aspetta il meglio e riflette su alcune operazioni di mercato. Io, invece, proprio su questi arrivi in quota Lazio pongo l’accento, perché visti in chiave Salernitana producono un vantaggio sotto l’aspetto tecnico. Non c’è Akpa Akpro, elemento importante. Nel frattempo è ritornato Lombardi, che se sta bene fa la differenza, c’è Cicerelli. Dziczek aveva già mostrato le proprie qualità. Per me la Salernitana non è da buttare, anzi può ambire ai playoff. Inserisco tra le pretendenti ad un posto al sole anche il Pisa, dopo l’ambientamento della scorsa stagione”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News