Connect with us

News

Mendicino torna all’Arechi: “Emozione bellissima. Salernitana ha carte in regola per fare bene”

All’ingresso in campo per il sopralluogo, difficilmente viene tributata una standing ovation per un calciatore avversario. Oggi non è stato così: quando è entrato il Monopoli, tutto l’Arechi si è alzato per Ettore Mendicino. L’ex attaccante granata ha lasciato un buon ricordo a Salerno, che non dimentica anche quell’episodio di Matera che ha messo tanta paura. Ma per fortuna adesso è solo un vecchio ricordo. Mendicino punta a rilanciarsi con il Monopoli e oggi l’amichevole se l’è goduta alla grande: “E’ stata una bella emozione, inaspettata perché a inizio settimana non avrei mai pensato di giocare oggi qui. Alla Salernitana ho vissuto un bellissimo periodo, gli applausi sono stati fantastici. La gente di Salerno è sempre buona con me, penso di avergli lasciato qualcosa. E’ stato bello tornare su questo campo”.
Le strade di Salernitana e Mendicino tornano a dividersi, ora i granata puntano in alto: “La Salernitana ha un organico importante, l’arma può essere a doppio taglio perché bisogna trovare la giusta quadratura. Nell’ultima giornata di mercato sono arrivati altri calciatori che alzano il livello. Le carte in regola per fare un ottimo campionato ci sono, c’è da vedere poi cosa dirà il campo. Perché non son in B? Io ho perso qualche treno, andare via a gennaio da Cosenza ne è la dimostrazione: erano in pochi a crederci allora nella vittoria del campionato. Avrò comunque altre opportunità, ho scelto Monopoli perché la situazione nel calcio è drammatica e avere chi crede in te è importante. Spero di lavorare giorno dopo giorno per avere continuità, ho risolto tanti problemi fisici che avevo anche a Salerno e a Siena. Ho capito quali erano le mie problematiche muscolari, le ho risolte e adesso ho continuità di prestazioni”.

Mendo conosce molto bene Djuric, suo vecchio compagno di squadra ad Ascoli, ma soprattutto sa bene cosa significa giocare in attacco all’Arechi: “E’ vero sono stato compagno di Djuric ad Ascoli, ma comunque ho molti amici qui, con Mazzarani siamo amici da tempo e ci siamo sentiti nel ritiro. La Salernitana ha un attacco importante, Djuric è forte per la categoria. La concorrenza è tanta, starà alla squadra metterli in condizione di esprimerli al meglio. Di Gennaro? Non me lo aspettavo, su di lui c’è poco da dire. Giocatore forte ed elegante, sicuramente potrà dare tanto. Non so quale è l’obiettivo di Lotito, però ha costruito sulla carta una squadra importante. non so se vuole la Serie A, sicuramente quello che ha fatto il presidente negli anni è sotto gli occhi di tutti e bisogna fare i complimenti alla società”.

A Monopoli Mendo ritrova De Franco, il calciatore che praticamente gli salvò la vita in quella partita di Matera: “Con De Franco ho un bellissimo rapporto, quest’anno ho il piacere di giocare con lui e lo conoscerò meglio: sarà un’esperienza bella e intensa. E poi gli ho fatto gol in Matera-Cosenza nei playoff due anni fa”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News