Connect with us

News

Media punti premia Carpi, furia Bari: “Noi 4 partite in più”. Anche Reggio Audace vuole playoff

Inaccettabile”. Alza la voce il presidente del Bari Luigi De Laurentiis, stando a quanto deciso dall’assemblea di Lega Pro la quarta promossa in Serie B (sempre se ci sarà) sarà il Carpi. La squadra emiliana può favorire del merito sportivo, il criterio che premia chi ha una media punti migliore: giornate sfalsate, non tutte hanno giocato lo stesso numero di gare. E allora il Carpi ha addirittura un centesimo di punto in più rispetto alla Reggio Audace, nonostante in classifica sia una posizione sotto. L’ex Reggiana piange, pesantissimo anche il ko per 5-1 proprio contro il Carpi rimediato a gennaio. Ma ad arrabbiarsi furiosamente è la Bari.

I galletti non ci stanno, perché hanno giocato addirittura quattro partite più del Carpi: troppe per non essere prese in considerazione. Quattro incontri possono fare la differenza nella media punti, stravolgere la classifica del merito sportivo. La squadra di De Laurentiis aveva votato per giocarsi i playoff sul campo, ipotesi bocciata. Ma non è ancora finita: Alla luce di quanto emerso dall’odierna assemblea di Lega Pro, con particolare riferimento alla proposta da porre all’attenzione del Consiglio Federale per l’individuazione della quarta promossa in Serie B, ritengo inaccettabile il criterio suggerito della ‘media punti’, avendo le squadre interessate giocato un diverso numero di partite. Questo sarebbe un criterio valutabile esclusivamente nel caso tutte avessero disputato lo stesso numero di incontri, ma ricordiamo che il Carpi, terza in classifica nel Girone B, ha giocato addirittura 4 gare in meno rispetto alle nostre 30. Sono sicuro che il Consiglio Federale, unico organo deputato ad esprimersi in merito, non potrà prendere in considerazione la proposta maturata, si guardi bene, al termine di un acceso dibattito e con un considerevole numero di astenuti. Noi e molte altre società, come è apparso evidente durante l’Assemblea odierna, siamo pronti a giocarci la promozione in Serie B attraverso i playoff, appena sarà possibile giocarli e nelle modalità che verranno indicate dagli organi competenti. L’SSC Bari, sia chiaro, è pronta a difendere le proprie ragioni e i propri diritti in tutte le sedi opportune”.

Anche l’ex Reggiana appoggia la protesta del Bari: “La società Reggio Audace si conferma determinata avoler conquistare con lealtà e merito sportivo la Serie B attraverso i play off e il calcio giocato, seguendo tempistiche e modalità che saranno rese note dagli organi competenti. La società si dichiara comunque pronta a far valere i proprio diritti in tutte le sedi giudiziarie, federali ed ordinarie, nel caso in cui non sia ritenuto possibile il ritorno in campo”.

Interviene anche il Carpi che timidamente esulta: “Prendiamo atto con soddisfazione della decisione presa a maggioranza dall’Assemblea di Lega Pro.  I Presidenti hanno ritenuto fosse corretto premiare il merito sportivo, come suggerito dalle NOIF della Figc nonché dall’Esecutivo della UEFA. Non esiste alcun altro genere di riflessione da sviluppare, almeno per quanto concerne la decisione assunta in modo democratico da tutte le Società. Principi che ci aspettiamo confermerà anche il Consiglio Federale, a cui spetta la ratifica della decisione assunta dall’Assemblea di Lega Pro”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News