Connect with us

News

RILEGGI IL LIVE. La conferenza pre Frosinone di Gian Piero Ventura

Termina così la conferenza stampa di Gian Piero Ventura, rileggi l’intero intervento del tecnico sul nostro live.


Sulle parole di Nesta: “Dice bene sull’Arechi, a temerlo. Lo ringrazio per le parole di stima. Come allenatore è agli inizi, ma ha scritto pagine importanti del calcio italiano. Tanti allenatori mi definiscono un maestro, mi auguro ci sia un fondo di verità. Questo però non è un bel segnale, perché significa che sto invecchiando (ride ndr)”.

Su Cerci e qualche volto nuovo dall’inizio domani: “Cerci sta recuperando, sta meglio e mi augurlo di poterlo lanciare quanto prima. Sto inserendo pian piano i nuovi. Per esempio Maksimovic, che arrivava dalla Stella Rossa, in sei mesi ha fatto zero minuti perché doveva capire tante cose e ambientarsi. Anche lui era ad un bivio, da quando l’ho messo non è mai più uscito e ora è al Napoli. Quindi tutti possono migliorare, per i più giovani serve pazienza. Se uno di loro entra e sbaglia è finito, va messo in condizione di fare bene”.

Sulla convocazione in nazionale di Maistro: “Il ragazzo ha grande potenzialità, ma non è ancora arrivato, nonnè ancora un top ovviamente. Deve avere consapevolezza e continuare. E’ ad un bivio. Dovrà continuare ad allenarsi a mille, spero che sia uno stimolo e non un premio. Sono felicissimo per lui”.

Sul ritorno degli infortunati: “Spero di recuperare qualcuno nella sosta. Lombardi e Jallow dovrebbero riaggregarsi a breve, senza intoppi e a Venezia ci dovrebbero essere. Lunedì Akpa farà una risonanza di controllo, e ci sarà spero dopo Venezia. Billong sta migliorando, ha avuto una cosa non da poco, Heurtaux ha avuto un intoppo nel recupero e i tempi si allungano subito. La guarigione sarà breve, ma ci vorrà di più per renderlo disponibile”.

Sull’autostima del gruppo e sui passi avanti: “Oggi questa squadra non è più eccitata a vincere tre partite di fila. Questo significa che ci stiamo abituando, come le grandi squadre. Esagerando l’Inter perde a Barcellona, ma già pensa alla Juventus, la sconfitta non lascia strascichi. Non siamo a quel livello, ma considerando da dove siamo partiti, facciamo passi da gigante, parliamo solo di calcio e non di polemiche e di altro. Questa è la nota migliore, quando dicevo che provavo affetto per questo gruppo questo intendevo. Io apprezzo chi ha voglia di migliorarsi, nonostante le difficoltà. Oggi remiamo tutti dalla stessa parte, questo gruppo merita rispetto, c’è positività e voglia di dare per tutti, al compagno, alla squadra, al pubblico, alla città e alla società. In tre mesi siamo passati da una situazione difficilissima a questo di ora. Il percorso di non è ancora terminato chiaramente. Le partite poi ti danno consapevolezza”.

Sulla differenza di prestazioni tra casa e trasferta: “Non saprei il perché. Contro il Pescara credo che sia finora la nostra migliore prestazione, contro il Benevento abbiamo qualche rimpianto per quello che potevamo fare e non abbiamo fatto. Col Chievo è stato sbagliato l’approccio, loro sono partiti forte. Non credo sia un problema di testa, siamo liberi di testa, pensiamo a cosa e come farlo. Abbiamo voglia di essere protagonisti, andiamo verso questa direzione, senza pensare a cosa c’è intorno”.

Se domani sarà un esame di maturità: “Sicuramente lo è, perché ci confrontiamo con una squadra più forte. Sappiamo però che con il lavoro siamo in grado di colmare il gap, dando continuità di prestazioni e risultati. Serve chiaramente consapevolezza di chi siamo e di cosa facciamo. Lavoriamo sull’aspetto psicologico, prima che su quello tecnico”.

Sull’impiego contemporaneo di Lopez e Kiyine: “Valutiamo in base ai problemi, ma sicuramente può succedere. Kiyine può fare tutto, l’esterno alto, la mezzala. Dipende ovviamente anche dalla caratteristiche dell’avversario. Lopez e Kiyine insieme è un’idea, magari per il futuro”.

Su un eventuale cambio modulo, visti i problemi di alcuni singoli, e sull’avversario: “Il Frosinone è una grande squadra, una delle favorite. La classifica è fasulla, stanno avendo delle difficoltà. E’ nel novero delle migliori con Empoli, Benevento e Cremonese. I problemi di inizio stagione possono capirare, ci sono momenti positivi e meno positivi. E’ una squadra superiore come forza. Abbiamo però il nostro obiettivo, il risultato e la classifica sono sempre una consegueza di come giochiamo. Dopo Trapani sarei dovuto altrimenti essere contento e invece no perché avevamo fatto un passo indietro. A Livorno c’era stato un miglioramento, soprattutto nel secondo tempo dopo i primi venticinque minuti. E’ tutto parte del percorso di crescita e i giocatori ne sono consapevoli, non ci precludiamo nulla. Non credo che cambierò modulo, abbiamo lavorato tanto tempo per dare delle idee. Magari più in là”.

Sul rientro di Kiyine: “Il ragazzo rientra sicuramente, sul dove giocherà è ancora da capire perché, come detto siamo in emergenza. Siamo comunque un gruppo compatto”.

Sul cosa chiedere alla squadra in vista di domani: “Speriamo di essere gli stessi, visti i problemi di infortuni. Dobbiamo fare risultato, con l’obiettivo del come, cioè facendo passi avanti di personalità, conoscenze, consapevolezza e della crescita come squadra. Cercheremo di migliorare ciò che facciamo. I convocati ci sono tutti tranne Morrone e gli infortunati. C’è qualcuno che dobbiamo valutare sicuramente. A dirvi la formazione avrei qualche difficoltà, speriamo di risolvere”.


A breve Gian Piero Ventura presenterà in conferenza stampa la sfida di domani all’Arechi tra Salernitana e Frosinone. Leggi le parole del tecnico in tempo reale sul nostro live.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News