Connect with us

News

Lecce, il presidente Sticchi Damiani: “Dopo la sosta servirà la giusta mentalità. Coda ragazzo serio”

Nove risultati utili di fila, quattro vittorie nelle ultime quattro. Il Lecce ha messo il turbo, i pugliesi sono saliti al secondo posto in classifica, a più uno sulla Salernitana che sfiderà il 2 aprile dopo la sosta. C’è entusiasmo in casa giallorossa, ma il presidente, Saverio Sticchi Damiani, in un’intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno, prova a mantenere i piedi per terra: “Focalizzo la mia attenzione sul progetto, che era e resta triennale. Grazie al contributo di tutti, ci siamo portati alle spalle dell’Empoli, ma la strada è ancora irta di ostacoli e bisognerà percorrerla con il solo intento di dare sempre il top, incontro dopo incontro. I risultati attuali sono figli del lavoro che tutte le componenti stanno svolgendo dall’inizio della stagione. Quando si cambia tanto, per di più dopo una retrocessione dalla A, come abbiamo fatto noi, occorre tempo e pazienza per costruire. Nel corso del campionato, ci sono stati dei passaggi importanti per lo sviluppo del nostro progetto, passaggi che fanno parte della crescita del gruppo ed ai quali hanno contribuito la società, mister Corini con il suo staff, i calciatori. Il cammino, però, è ancora lungo. Siamo reduci da 4 successi di fila, gli ultimi 3 dei quali ottenuti in scontri diretti, centrati realizzando sempre almeno 3 reti, grazie a prestazioni convincenti”.

Lo sprint dei salentini è arrivato anche grazie ai gol dell’ex granata Massimo Coda, capocannoniere del torneo con 20 reti: “Coda ha firmato 4 doppiette di fila. Sono numeri importanti, che testimoniano i progressi del Lecce. Il nostro cannoniere è un professionista esemplare ed un ragazzo serio. Merita di regalarsi alcune soddisfazioni che ancora non si è tolto e spero che possa raggiungerle con il Lecce. Sta dando tanto al collettivo, ma anche la squadra sta dando tanto a lui, mettendolo nelle condizioni di andare a segno con regolarità”. Dieci giorni per ricaricare le pile, poi al Via Del Mare arriverà la banda Castori: “La sosta è utile, in quanto il gruppo ha speso tantissime energie, fisiche e mentali. Ci permetterà di rigenerare le forze e di recuperare qualche acciaccato – dice il presidente dei pugliesi – Sarà fondamentale ripresentarsi in campo con la mentalità messa in mostra nell’ultimo scorcio di torneo. L’unico timore è legato ai calciatori convocati in nazionale. In piena terza ondata della pandemia avrei preferito che non dovessero viaggiare e correre dei rischi. Proprio per questo motivo, quasi tutti i componenti del Lecce resteranno in città, eccezion fatta per chi ha una situazione familiare che gli impone di raggiungere i propri cari”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News