Connect with us

Giovanili

Landi: “Mi diverte veder giocare la squadra, oggi abbiamo dimostrato tutti i nostri valori tecnici e caratteriali”

Mario Landi, allenatore della Salernitana Under 16, è particolarmente soddisfatto della gara vinta in rimonta dai suoi ragazzi contro il Crotone: “Avevo detto ai ragazzi che il Crotone era una squadra con caratteristiche che potevano metterci in difficoltà, ma bbiamo fatto un primo tempo secondo me ottimo, solite idee di gioco e qualità, vedo la squadra migliorare sempre di più. Poi nel secondo tempo su una ripartenza purtroppo abbiamo preso gol, però la squadra ha risposto bene perché non ha giocato più con le idee ma con i nervi e con il cuore e siamo riusciti a ribaltare il risultato nei minuti finali. Un plauso va fatto quindi anche a chi è subentrato che è stato determinante nella realizzazione delle due reti, abbiamo concluso con un 3-2-5 una partita iniziata col 4-3-3”.

Decisivo quindi anche il cuore dei ragazzi, che incoraggiati dall’allenatore a giocarsela fino alla fine hanno ribaltato il risultato alla grande: “Io in questa squadra credo tantissimo, dopo i primi due mesi di ambientamento con un nuovo allenatore e nuove idee di gioco, ora in panchina mi trovo sempre più spesso a non parlare. I ragazzi in campo fanno già perfettamente quello su cui ci alleniamo e per me è un piacere, mi diverto a vederli giocare. Quando ho detto di non mollare fino alla fine ci credevo davvero perché conosco i valori dei ragazzi, sia tecnici che caratteriali, e oggi c’è stata ulteriore dimostrazione che possiamo giocarcela con tutti”.

Vittoria che fa bene anche alla classifica, perché la Salernitana sorpassa proprio il Crotone e accorcia la distanza dalla zona playoff: “Prima della partita desideravamo la vittoria, volevamo sorpassare il Crotone anche perché all’andata perdemmo male e successe anche un po’ di parapiglia e oggi forse è successo ancora di più. È stata una partita nervosa contro una squadra sgorbutica, per vincere serviva fare tutto ciò che eravamo in grado di fare, sia bravura tecnica che forza di carattere sapendo rispondere calcisticamente alla pressione. É la seconda vittoria di fila in casa, dove abbiamo perso solo contro la Roma, un ottimo record. Ora dobbiamo cercare di fare meglio anche in trasferta, per quello che esprimiamo dovremmo stare un po’ più su in classifica, ma ora è iniziato il girone di ritorno e c’è tutto il tempo di ambire a posizioni diverse se davvero lo meriteremo”.

Nonostante un po’ di nervosismo in partita, i ragazzi sono stati quasi più bravi dello staff a mantenere la calma in campo: “C’è stato del nervosismo con dei collaboratori tecnici. Noi siamo sempre molto ospitali, dando la possibilità agli altri di occupare spazi che sarebbero riservati a noi, ma non sempre questo favore viene ricambiato quando andiamo in trasferta. Se poi ci ritroviamo anche a subire determinati atteggiamenti quando la partita già navigava su un filo sottile di nervosismo è facile perdere l’equilibrio e la lucidità”.

 

 

 

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement
Advertisement

Altre news in Giovanili