Connect with us

News

La Salernitana si sveglia solo nella ripresa: Dybala e Vlahovic stendono i granata

JUVENTUS-SALERNITANA 2-0

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; De Sciglio, De Ligt, Chiellini (45′ Rugani), Pellegrini; Cuadrado (91′ Miretti), Danilo, Arthur (70′ Bernardeschi), Rabiot; Dybala (58′ Morata), Vlahovic (91′ Kean). A disp: Pinsoglio, Perin, Soulé. All: Allegri.

SALERNITANA (4-4-2): Sepe; Mazzocchi, Gyomber, Fazio, Ruggeri (69′ Ribery); Zortea, L. Coulibaly (45′ Ederson), Radovanovic (78′ M. Coulibaly), Perotti (60′ Verdi); Bonazzoli (78′ Mikael), Djuric. A disp: Belec, Bohinen, Ranieri, Kastanos, Obi, Dragusin, Gagliolo. All: Nicola.

ARBITRO: Ayroldi (De Meo/Mokhtar). IV uomo: Marchetti. Var: Abisso/Alassio.

Gol: 5′ Dybala, 29′ Vlahovic;

Ammoniti: Pellegrini (J), Verdi (S), Rabiot (J);

Note: Angoli: 5-5; Recupero: 1′ pt e 4′ st; Spettatori: 28600 (586 ospiti)


Seconda sconfitta della gestione Nicola per la Salernitana che non riesce nell’impresa a Torino. La Juventus chiude la pratica in meno di mezz’ora con la reti di Dybala e Vlahovic. Una Salernitana quasi impalpabile nella prima frazione, trasformatasi nella ripresa, ma senza riuscire a riaprire i giochi.

La cronaca. Juventus avanti alla prima occasione: dopo appena cinque minuti di gioco, Cuadrado serve in area Vlahovic il quale lavora un buon pallone per Dybala, bravo a saltare Gyomber prima di infilare la sfera alle spalle di Sepe. Al 13’ i bianconeri hanno l’occasione per raddoppiare, ancora con Dybala che dopo aver superato Mazzocchi su assist di Cuadrado cerca il pallonetto, spedendo la sfera oltre la traversa. Sono le prove del raddoppio che arriva al 29’: in gol Vlahovic, a segno di testa dopo aver sovrastato Mazzocchi e Gyomber su cross di De Sciglio. La timida reazione granata è affidata da Bonazzoli che al 39’ calcia da fuori area, spedendo la sfera di poco a lato.

Nella ripresa Nicola inserisce Ederson al posto di Coulibaly e la Salernitana cambia subito passo. Nei primi dieci minuti la squadra ospite, in campo con la divisa a strisce verticali biancoazzurre, trova spazi e metri, ma senza mai rendersi pericolosa dalle parti di Szczesny. La prima occasione della seconda frazione è di marca bianconera: al 63’ corner battuto da Cuadrado che pesca De Ligt, la cui conclusione viene bloccata in due tempi da Sepe. La Salernitana risponde con Verdi, ma la conclusione del 10 granata viene deviata in corner da Szczesny. Più difficile l’intervento di Sepe che al 70’ si oppone a Vlahovic intervenendo col piede prima della spazzata di Gyomber. Al 74’ grande occasione per Bonazzoli che prova a ripetere il gol in acrobazia col Milan dopo l’ennesima sponda di Djuric, ma Szczesny è attento e si rifugia in calcio d’angolo. Ci riprova Zortea che all’83’ calcia dalla distanza sugli sviluppi di un calcio di punizione, senza inquadrare lo specchio della porta.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News