Connect with us

Calciomercato

La Lazio sfoltisce, anche André Anderson può tornare in granata

Sei presenze, più una in Coppa Italia, per un bottino complessivo di minuti che si ferma a 85, neppure una partita intera. André Anderson non è riuscito a imporsi alla corte di Simone Inzaghi al suo primo anno di Serie A e potrebbe scendere di categoria nuovamente nella prossima stagione, tornando sempre in prestito alla Salernitana. È l’idea che Igli Tare e Claudio Lotito avrebbero maturato alla Lazio e poi proposto a Fabiani e, di riflesso, Castori per costruire la rosa granata 2020/21. Lo scrive l’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Il trequartista brasiliano, con passaporto italiano (ha esordito già nelle file dell’U20 azzurra), può fare anche la mezzala e ha bisogno ancora di tempo per maturare, a giudizio dello staff laziale. La pista Salerno sembra più che percorribile per farlo. In granata l’ex del Santos fu tra i pochi a disimpegnarsi discretamente nel 2018/19, totalizzando 18 presenze (playout compreso) e 2 gol nella sciagurata annata divisa tra Colantuono, Gregucci e Menichini, poi chiusa con la salvezza all’ultimo rigore. Dal canto suo, André Anderson tornerebbe volentieri alla Salernitana, dove si è trovato bene. “Alla Salernitana è stato un periodo importante, ho imparato il più possibile, è stato un momento spartiacque per André ragazzo e André professionista. È stato l’anno più costruttivo della mia vita”, ha recentemente affermato. La qualità del calciatore non si discute e già a gennaio si era vociferato di un suo possibile ritorno in Campania per rinforzare la squadra di Ventura. Anche con Castori potrebbe trovare spazio, ma l’operazione sembra subordinata ovviamente alla mancata permanenza di Sofian Kiyine, del quale Anderson sarebbe un doppione come mezzala mancina nel 3-5-2 o in una variante (3-4-1-2).

Facile immaginare che medesime valutazioni saranno fatte anche su altri esuberi della Lazio, che ha sotto contratto anche i vari Djavan Anderson, Abukar, Di Gennaro, Palombi, Rossi, Adamonis e Casasola. Ovviamente dovranno tutti trovare una sistemazione tra Serie B e C. Tra loro, la stragrande maggioranza ha già conosciuto Salerno da vicino, ma solo per Casasola (clicca qui per leggere l’articolo) sembra esserci una minima chance di tornare a vestire il granata dopo la salvezza ottenuta in prestito a Cosenza. L’argentino può fare il quinto a destra, il centrale di destra della difesa a tre o il terzino in una difesa a quattro a la sua duttilità non dispiacerebbe a Castori: attualmente, infatti, nel ruolo la Salernitana ha sotto contratto il solo Kalombo, anche se è probabilissimo il rinnovo del prestito almeno di Cicerelli (clicca qui per leggere l’articolo) che, tuttavia, non possiede la stessa versatilità dell’argentino ma ha caratteristiche più offensive.

1 Commento

1 Commento

  1. Mike

    13/08/2020 at 13:20

    Smettiamola con questi parcheggi di gente senza mercato che vengono poi a Salerno a villeggiare
    Mi rivolgo anche a voi della redazione di salernitananews tra i pochi ad avere ancora credibilità
    Non è possibile commentare l’eventuale arrivo di casasola a Salerno senza un minimo di rabbia o di critica
    Gente che ha già dimostrato di fregarsene di Salerno e dei suoi tifosi oltre che gente che non vuole nessuno perché non serve a nulla

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato