Connect with us

News

Inzaghi non si nasconde: “Siamo stati bravi, abbiamo più autostima”. Schiattarella e Del Pinto in dubbio per il derby

Dopo lo 0-0 dell’esordio tutti si aspettavano la reazione in casa Benevento. Reazione che è arrivata veemente con il 4-1 di ieri rifilato al Cittadella. Il modo migliore per i giallorossi per andare in pausa e ricaricare le pile per il derby alla ripresa con la Salernitana di lunedì 16 alle 21 a Salerno. Può sorridere quindi Filippo Inzaghi che nel postpartita, ai microfoni di Ottopagine, si è soffermato sulla prestazione di gruppo e dei singoli: “La squadra è stata molto brava, però bisogna ancora migliorare perché dovevamo fare qualche gol in più e non subire la marcatura di Diaw. Dopo Pisa ero contento perché so che questa squadra ha le giuste qualità. Mi fa piacere che stia aumentando l’autostima dei ragazzi, ma occorre il giusto equilibrio. Oggi raccogliamo il frutto del nostro lavoro e sono contento. In loro percepivo troppa negatività che gli è stata inculcata non so da chi. Per come lavorano possono fare grandi cose e sono felice per loro. Devo cercare di far rendere al meglio questa squadra. E’ chiaro che siamo sbilanciati in avanti, ma se ognuno fa un lavoro specifico come oggi si può continuare tranquillamente così. Altrimenti cambio. Penso che un allenatore abbia bisogno di dare delle certezze alla propria squadra. Cambiare troppo porterebbe solo dei dubbi. Questa squadra può giocare con qualsiasi sistema, quindi se ci sarà l’esigenza non ho problemi ad attuare delle modifiche. In questo momento penso che la squadra abbia le caratteristiche per questo schieramento. Maggio Ha fatto una grandissima partita. Queste sono le risposte più belle che un calciatore deve dare. Chi si allena come fatto da Maggio con me gioca. Oggi è stato straordinario e se gioca così è un capitano incredibile; ha dato l’esempio a tutti. Chi ha questa mentalità resta qui, altrimenti può andare via. Devo fare il bene del gruppo”. Superpippo si sofferma anche sul mercato, a 24 ore dal gong delle trattative: “Manca poco. Basit è bravo, se l’ha preso è perché Foggia lo conosce bene. Ho visto poco perché fino a stasera volevo concentrarmi sul Cittadella. Nelle prossime ore avremo più tempo per effettuare le giuste scelte. A noi non ha disturbato il mercato durante il campionato, anzi può essere positivo”. Chiosa finale sulle due settimane di stop prima del derby dell’Arechi: “Avremo tanti giorni per preparare il derby. Valutiamo se riusciamo a trovare un’avversaria per un test amichevole, altrimenti affronteremo la Primavera”.

Per la sfida ai ragazzi di Ventura i giallorossi dovranno anche fare i conti con l’infermeria. Come affermato dallo stesso Inzaghi ci sono da valutare le condizioni di Schiattarella, giunto in stampelle ieri al Vigorito per un problema al ginocchio, e di Del Pinto, uscito anzitempo nella prima frazione per un indurimento. Saranno valutati dallo staff medico, Era in panchina ieri ed è quindi recuperato per la sfida contro il suo passato Alessandro Tuia.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News