Connect with us

Serie B

Incontro arbitri-società cadette, Nicchi prova a fugare dubbi: “Stiamo facendo del nostro meglio”

Sembra quasi capitato ad hoc l’incontro tra arbitri e società dopo i malumori e il silenzio stampa post sfida con l’Ascoli di sabato, indetto dalla Salernitana a causa delle mal digerite decisioni arbitrali. Detto della presenza a Firenze di Ventura e Mezzaroma che hanno potuto avere un dialogo con il responsabile delle designazioni arbitrali del campionato cadetto Morganti, all’incontro organizzato dalla Lega B erano presenti anche, ovviamente, il presidente Mauro Balata, il presidente dell’Aia Marcello Nicchi e il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli; assente a causa di un ritardo del treno il numero uno della Figc Gabriele Gravina.

Balata ha sottolineato l’importanza dell’incontro, affrontando di nuovo l’importante argomento Var, mostrando soddisfazione per il lavoro degli arbitri: “Abbiamo iniziato un processo che ci porterà ad avere la tecnologia Var in pianta stabile nel nostro campionato; è un percorso partito da diverso tempo, stiamo già facendo un’attività di tipo sperimentale dalla scorsa estate, iniziata a Sportilia a fine luglio. Ormai abbiamo avuto tutti i passaggi anche di natura istituzionale esterni e quelli interni alla Lega, quindi credo sia motivo di grandissima soddisfazione e orgoglio che la seconda divisione del campionato italiano abbia in futuro il VAR in pianta stabile. Siamo soddisfatti del lavoro degli arbitri, non ci sono stati fatti particolarmente gravi”. Interessante l’intervento di Morganti con il quale sono state visionate svariate clip sul fuorigioco, poi il numero uno dei fischietti Nicchi ha chiarito la bontà dell’operato della classe arbitrale: “È un incontro molto importante, il più delle volte non si conosce il regolamento. Questa è l’occasione per chiarire alcune norme regolamentari utili per quelli che vanno in campo. Meglio di così non si può fare, noi siamo sempre disponibili come sapete bene con A, B e C a questo tipo di confronto tecnico. Credo che la strada intrapresa sia quella giusta. Abbiamo ottenuto la collaborazione da parte delle squadre, difficilmente infatti vediamo arbitri accerchiati e questo è un fatto positivo. Sono diminuiti poi i falli brutti, si parla di meno e si gioca più a calcio”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in Serie B