Connect with us

News

In oltre 200 per l’ultima gara dell’anno: cori contro la società, indifferenza verso Jallow

I granata chiudono il 2019 con la sconfitta di La Spezia. Una sconfitta macchiata da alcuni errori individuali e dal palo finale di Lombardi su cui Scuffet si conferma prodigioso. All’impianto ligure sono oltre 200 i tifosi granata a sostenere il Cavalluccio. Per la precisione sono 212 i cuori granata che hanno assistito al match in Curva Piscina, settore ospiti del Picco. In totale oltre cinquemila spettatori erano presenti quest’oggi: 5421 divisi tra quota abbonati (3751) e 1670 paganti.

Curiosamente anche lo scorso anno gli aficionados granata contestavano società e dirigenza: era il 2 aprile e si era al culmine della diserzione iniziata in Salernitana-Venezia dello scorso 30 marzo. In Curva Piscina era stato esposto uno striscione “Liberate la Salernitana”. Stavolta solo cori contro Lotito e Fabiani come avvenuto nelle precedenti settimane nel corso di tutto il match.

Da segnalare, inoltre, totale indifferenza per Lamin Jallow. L’attaccante gambiano, subentrato a gara in corso al minuto numero 65 e protagonista nell’ultimo periodo di vicende extracalcistiche con l’alterco con i tifosi durante e post sfida con il Crotone (qui, l’approfondimento), è stato accolto con freddezza dai supporters granata rispetto ai fischi ricevuti  solo pochi giorni fa nella gara con il Pordenone.
La punta,  segnerà il goal del definitivo 2-1 ma senza far breccia nei cuori dei supporters. Chissà che non sia l’ultimo siglato con il Cavalluccio.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News