Connect with us

Serie B

Il Venezia pareggia e mantiene l’imbattibilità esterna: “Ma in casa siamo più forti, studieremo la Salernitana”

Finalmente la sosta, utile e necessaria. La Salernitana ha bisogno di ricaricare le batterie e fermarsi adesso è il modo migliore per ripresentarsi alla ripresa del campionato con qualche forza in più. I granata sono un po’ stanchi ma i 14 punti in classifica valgono tanto. Il secondo posto, ma anche consapevolezza. E pensare che solo qualche mese fa Di Tacchio salvava la Serie B con quel rigore ormai nella storia realizzato a Venezia.

E proprio in laguna è il prossimo impegno della Salernitana che torna a sfidare gli arancioneroverdi dopo il playout. La squadra allenata da Alessio Dionisi è reduce da un’importante pareggio esterno, ottenuto grazie al rigore dell’ex granata Adriano Montalto che è tornato al gol e ha permesso alla squadra di Tacopina di restare imbattuta lontana dal Veneto. A Cosenza è finita 1-1, con questo punto il Venezia è salito a quota 9 fuori dalla zona playout(+5) e con vista sulla zona playoff (-2). Metà classifica ma tanta voglia di far bene, anche con un Montalto in più: “Vale tantissimo questo punto perché eravamo sotto contro una grandissima squadra – ha detto Montalto – Il Cosenza lotterà sicuramente per posti superiori, noi ce l’abbiamo messa tutta per recuperare. Noi cerchiamo la prestazione e attraverso quella arrivano i risultati. L’anno scorso ho attraversato un periodo bruttissimo con due fratture, ora sto cercando la condizione migliore. La sosta è importante, avremo più tempo per studiare la Salernitana”.

Anche Dionisi, che dovrà rinunciare a Felicioli (rottura del malleolo, tempi di recupero lunghissimi), è soddisfatto del pareggio raccolto in Calabria e ora punta alla squadra di Ventura: “Ci abbiamo creduto, perché anche nel secondo tempo abbiamo fatto la partita il più possibile. Abbiamo concesso meno nel primo tempo e paradossalmente di più nella ripresa, quando non abbiamo preso gol. Siamo contenti e soddisfatti del pareggio. Ho cercato di mettere dentro più qualità per cercare magari una situazione favorevole. Siamo stati premiati, ma posso permettermi un attaccante in più grazie alla predisposizione dei ragazzi al sacrificio. In Laguna ci affrontano in modo differente, noi però in casa abbiamo offerto prestazioni addirittura superiori a quelle esterne”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in Serie B