Connect with us

News

Il giorno del recupero in un Arechi da record: Bonazzoli-Djuric per cercare il sorpasso

SALERNITANA-VENEZIA   –   PROBABILI FORMAZIONI (Stadio Arechi h. 18, diretta DAZN)

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Radovanovic, Fazio; Mazzocchi, Ederson, Bohinen, L. Coulibaly, Ruggeri; Bonazzoli, Djuric. A disp: Belec, M. Coulibaly, Zortea, Verdi, Di Tacchio, Kastanos, Obi, Dragusin, Capezzi, Gagliolo, Mikael, Perotti. All: Nicola.

VENEZIA (3-5-2): Mäenpää; Ampadu, Caldara, Ceccaroni; Mateju, Crnigoj, Vacca, Kiyine, Haps; Aramu, Henry. A disp: Bertinato, Tessman, Nsamé, Fiordilino, Johnsen, Ullmann, Nani, Cuisance, Ebuehi, Busio, Svoboda, Okereke. All: Soncin.

Arbitro: Mariani di Aprilia (Costanzo/Passeri, IV: Massimi). Var: Aureliano. Avar: Santoro.


Non potrà e non dovrà permettersi di mostrare le corna e suonare il clacson in maniera irriverente, ma un’educata freccia a sinistra per la manovra di sorpasso, quello sì. La Salernitana ospita il Venezia oggi alle 18 in una gara che avrebbe dovuto disputarsi il 6 gennaio scorso con interpreti sicuramente diversi, come il morale e la situazione di classifica. Ma è il calcio ai tempi del Covid e, al termine di una battaglia legale durata quasi quattro mesi (e tre gradi di giudizio) nelle aule della giustizia sportiva, ecco il pallone rotolare. Agli ordini dell’arbitro Mariani, un internazionale, i granata cercheranno tre punti per sparigliare le carte della lotta salvezza e piazzarsi al quartultimo posto, con l’obiettivo di affrontare domenica il Cagliari sempre all’Arechi con un punto di vantaggio proprio sui sardi. Ai lagunari, invece, solo un successo potrebbe consentire di tenere accesa la fiammella della speranza.

Un paio di cambi in vista

Se è vero che la partita più importante è sempre la prossima – e per Nicola è sempre stato così – la Salernitana dovrà giocare per ottenere il massimo. Guai a sostenere il contrario, peraltro davanti a circa 25mila tifosi e un Arechi mai pieno come oggi in questa stagione. Dentro di nuovo Radovanovic dinanzi a Sepe in difesa, che ha superato i problemi muscolari avvertiti post Udine, con Gyomber e Fazio ai suoi lati. L’argentino si è gestito in questi giorni per un piccolo affaticamento accusato prima di Bergamo, dove ha giocato (e bene) centrale. Stavolta si riposizionerà sul centro-sinistra. Largo accanto a lui potrebbe ritrovare Ruggeri, elogiatissimo ieri in conferenza stampa da Nicola: l’ex atalantino, uscito a Bergamo in preda ai crampi, dovrebbe dunque essere confermato titolare ma nel ruolo a lui più congeniale di quinto. Dall’altra parte, scalpita l’ex di turno Mazzocchi, pure lui però uscito visibilmente affaticato nel posticipo di lunedì. In entrambi i casi, Zortea sarà eventualmente soluzione giusta a partita in corso per dare il cambio, ma sulla sinistra occhio anche alle soluzioni Obi (anche lui pienamente recuperato, partirà dalla panchina) o Verdi, se dovesse essere necessaria più spinta. Il 10 ha dato tutto a Bergamo e oggi sarà rimpiazzato in attacco da Bonazzoli, che tornerà a fare coppia con l’imprescindibile Djuric. A centrocampo è scontata la riconferma del trio Ederson-Bohinen-Lassana Coulibaly che garantisce affidabilità sotto tutti i punti di vista.

L’ex Kiyine guida l’assalto

Capitolo Venezia. Ultima spiaggia per i ragazzi di mister Soncin, alla sua seconda panchina da tecnico professionista dopo l’esordio con sconfitta (ma prestazione più che dignitosa) all’Allianz Stadium contro la Juventus. I veneti si metteranno a specchio con l’impiego dal primo minuto del recuperato Vacca in cabina di regia e di Sofian Kiyine come mezzala mancina, nel tentativo di inserirsi tra le maglie della difesa granata; l’altra mezzala dovrebbe essere lo sloveno Crnigoj. Per il marocchino sarà indubbiamente una gara speciale, da fresco ex di turno. In avanti Aramu dovrebbe essere impiegato a sostegno di Henry.

La partita sarà trasmessa in diretta su Dazn. Su SalernitanaNews.it diretta testuale del match, che sarà preceduta dalla consueta diretta prepartita su Facebook (clicca qui e seguici) a cura della nostra redazione dall’esterno dell’Arechi, a cominciare dalle 16:30 circa.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News