Connect with us

News

Il calendario fino alla sosta: solo uno scontro diretto, più difficile il cammino delle contendenti

La sconfitta in casa del Chievo Verona ha impedito per la prima volta dall’inizio del girone di ritorno che la Salernitana recuperasse punti sul secondo posto e quindi la promozione diretta in Serie A.

Fino a lunedì il valzer di classifica e la continuità di risultati dei granata avevano sempre contribuito ad avvicinare questi ultimi alla vetta della classifica. Ora invece Frosinone e Spezia hanno allungato a 4 punti il margine tra il Cavalluccio e la A diretta. Proprio la trasferta in casa dei ciociari sarà il test più impegnativo per la Salernitana prima della sosta, indispensabile per prepararsi ad affrontare con lucidità l’ultimo segmento di stagione. Prima della sfida dello Stirpe c’è il disperato Livorno che arriverà questa domenica all’Arechi, mentre dopo i granata ospiteranno il Venezia e concluderanno il miniciclo sul campo del Perugia, due squadre in difficoltà.

Le altre contendenti alla promozione avranno invece un percorso più tortuoso. Lo Spezia, inarrestabile in questo tratto di stagione, giocherà tre volte in trasferta, a Trapani, Benevento e Castellammare, mentre l’unica sfida casalinga sarà col Pescara. Il Crotone affronterà Pescara e Pisa allo Scida, mentre fuori casa Virtus Entella e Venezia. Proibitivo il cammino del Pordenone, che dovrà ospitare Chievo e Juve Stabia oltre a sfidare Empoli e Cittadella sul loro campo. La Virtus Entella avrà ospiti problematici come Benevento e Crotone insieme all’Ascoli, mentre in trasferta troverà il Trapani. Meno complicato ma comunque ostico il poker di gare che aspetta il Cittadella, il cui stadio accoglierà Juve Stabia, Cremonese e Pordenone, fuori casa invece ci sarà il Cosenza ad attenderlo.

Fa eccezione il Frosinone, che oltre ad avere il favore di incontrare la Salernitana tra le mura amiche, affronterà Cosenza e Livorno in trasferta per poi arrivare alla sosta ospitando la Cremonese, ma deve fare attenzione al loro desiderio di salvezza.

Ora però bisogna stare attenti anche al Chievo che tornando a vincere si è rifatto sotto e all’Empoli, rigenerato dal mercato e dall’arrivo di Marino in panchina.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News