Connect with us

News

Gondo is on fire, l’uomo in più in questo rush finale. E il futuro…

È l’uomo più in forma di questo finale di campionato della Salernitana. Cedric Gondo è diventato certezza e domani dovrebbe essere titolare per la terza partita di fila. L’ex Rieti ha ripagato la fiducia dello staff tecnico a suon di gol, tutti (o quasi) decisivi in questo finale di campionato al cardiopalma. Gondo è andato in rete quattro volte nelle ultime quattro partite, dopo essere rientrato da un problema muscolare. Il pallonetto contro il Pordenone è stato anche eletto miglior gol della 36ma giornata (clicca qui per leggere).

Ad inizio aprile, il calciatore era rimasto a casa contro Lecce, Frosinone ed Entella, l’ultimo gol lo aveva siglato addirittura lo scorso 23 gennaio nella vittoria casalinga col Pescara. Memorabile e decisivo il suo ingresso contro il Venezia con la doppietta a ribaltare il risultato, dal 92′ al 94′; Gondo è andato in gol anche, per il momentaneo pari, contro il Monza ed ha aperto le marcature, con un delicato lob, nella vittoria in extremis di Lignano. ‘Il lavoro non è ancora terminato’, ha scritto ieri il ventiquattrenne su Instagram, l’obiettivo è proseguire l’exploit di fine stagione. Ad inizio campionato il giocatore era stato condizionato dagli infortuni, saltando cinque partite da ottobre a novembre; qualche prestazione negativa al ritorno in campo aveva fatto suonare, a gennaio, sirene di mercato, con l’Ascoli interessato. Nulla di fatto. Anche nello scorso campionato l’ex Ternana aveva alzato i giri del motore nel finale di campionato post lockdown, siglando 4 reti (contro Juve Stabia, Cittadella, Empoli e Spezia) nelle ultime sette partite, purtroppo non sufficienti per agganciare il treno playoff. Da una possibile partenza ad una possibile conferma. Come riporta Il Mattino, nei giorni scorsi il procuratore di Gondo ha incontrato la dirigenza granata, per mettere il futuro sul tavolo. Il classe ’96 è in prestito dalla Lazio, non è da escludere una permanenza a Salerno a titolo definitivo. Prima però c’è un lavoro da portare a termine.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News