Connect with us

News

Gioia Inzaghi: “Bravi a renderla semplice. Primi con merito e vogliamo rimanerci”

Con un giro molto largo e diversi anni dopo, sulla panchina dell’Arechi alla fine ci è arrivato. Ma non da semiesordiente tra i pro, come pensato da Lotito prima del famoso voltafaccia di Bielsa alla Lazio che ha rappresentato un autentico sliding doors per la carriera di Simone Inzaghi. Il tecnico piacentino a Salerno si è presentato da avversario, ma soprattutto da allenatore dell’Inter prima in classifica. Con merito e rinnovate ambizioni: “L’atteggiamento mi è piaciuto molto. Queste partite sono semplici sulla carta, ma non è così e i ragazzi l’hanno interpretata bene. La crescita è continua, abbiamo sempre giocato bene. La Champions ci ha fatto lasciare qualche punto per strada. Abbiamo recuperato, siamo in testa e vogliamo rimanerci.  Il Liverpool era una di quelle da evitare, vedremo come arriveremo a febbraio. Volevamo arrivare agli ottavi e ce la giocheremo. Ora però pensiamo al campionato. Siamo in un ottimo momento, ma la sosta ora ci aiuta tanto; ai ragazzi serve riposare, molti giocano anche in nazionale e viaggiano anche. Il calendario è tosto, siamo stati un po’ sfortunati”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News