Connect with us

News

G. Sportivo, Udinese-Salernitana sub iudice: Salernitana presenta preannuncio di reclamo

AGGIORNAMENTO ORE 16.30

Il comunicato ufficiale della Lega Serie A con le note del Giudice Sportivo dopo la 19^ giornata conferma quanto riportato in mattinata: il risultato del match tra Udinese e Salernitana è sub iudice. Nessuna decisione definitiva quindi sul caso della trasferta granata a Udine, che verrà analizzato più attentamente in altra sede.

ARTICOLO ORE 10.30

Nessuna comunicazione ufficiale, nella giornata di ieri, da parte della Lega Serie A. Il Giudice Sportivo Gerardo Mastrandrea non si è infatti pronunciato su Udinese-Salernitana. Tutto congelato per il momento, niente 3-0 a tavolino e niente punto di penalizzazione per la Salernitana. Oggi il Giudice Sportivo analizzerà infatti tutte le partite della 19^ giornata, ma non il match fantasma della Dacia Arena.

Società granata si muove

La Salernitana però, come riporta il quotidiano Il Mattino, si è già mossa sul fronte ricorso, dando mandato all’avvocato Eduardo Chiacchio. Il legale napoletano ha presentato infatti preannuncio di reclamo, dopo il quale ci sono tre giorni a disposizione per depositare il ricorso. Ricorso che sarà notificato al Giudice Sportivo e all’Udinese, con il club friulano che avrà la possibilità di costituirsi in giudizio. Chiacchio difese sia la Reggiana, per il mancato match disputato a Salerno nello scorso campionato di B, sia il Torino che fu bloccato dall’ASL (come la Salernitana) e non potette recarsi all’Olimpico per giocare contro la Lazio nella passata stagione.

“Per Lazio-Torino, il giudice sportivo dispose la disputa della partita. Udinese-Salernitana e Juventus-Napoli non possono essere assimilate – ha precisato Chiacchio a Il MattinoIn quel caso il Giudice Sportivo non accolse il ricorso del Napoli, che intendeva far valere la causa di forza maggiore. Respinto già in primo grado e Juventus sempre assente in tutti i gradi, mai costituita. Nel caso di Lazio-Torino, invece, il club biancoceleste fece ricorso alla Corte sportiva d’Appello nazionale e perse. Fece ricorso al Collegio di Garanzia del Coni e il ricorso fu nuovamente respinto. Il <factum principis> è quello dal quale deriva la sussistenza della causa di forza maggiore fu l’accertata impossibilità di prendere parte alla trasferta di Roma, attestata dalla disposizione delle autorità competenti con il diniego, comunicato al Torino, di prendere parte alla partita contro la Lazio. Nel caso di Udinese-Salernitana, il factum principis è presente, a nostro giudizio, senza ombra di dubbio”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News