Connect with us

Giovanili

FOTO E VIDEO. Primo hurrà in campionato per la Primavera, Lazio battuta al Volpe

SALERNITANA-LAZIO 2-0 – 3° GIORNATA CAMPIONATO PRIMAVERA 2

SALERNITANA: De Matteis, Garofalo, Perrone (13’ st De Lorenzo), Russo, Tumminelli, Motoc, Marangoni (21’ st Milano), Visconti, Cannavale (36’ st Lanari), Bammacaro (36’ st Sabatino), Saponara (21’ st Siena). A disp. Sorrentino, Iuliano, Boiano, Giardinetti, Grasso, Guida, Palmieri. All. Procopio

LAZIO: Furlanetto, Floriani, De Santis (29’ st Felici), Bertini, Adeagbo, Ruggeri, Muhammad (36’ pt Troise), Coulibaly, Crespi (29’ st Ferro), Ferrante (Tare 12’ st), Mancino. A disp. Moretti, Difusco, Pollini, Santovito, Nasri. All. Calori

Arbitro: Sig. Gigliotti di Cosenza (Cataldo/Salvalaglio)

Marcatori: 14’ st Cannavale (S), 27’ st Perrone (S); Ammoniti: De Matteis (S) Crespi (S), Perrone (S); ANGOLI:5-4; RECUPERO: 3’ PT, 5’ ST


Primi tre punti stagionali per la Salernitana Primavera che batte la Lazio al termine di un match gagliardo e dai ritmi elevati. Decisivi il rigore trasformato da Cannavale e la zuccata vincente di Perrone. Grande vittoria dei granatini contro una Lazio reduce da due successi nelle prime due gare del Campionato primavera 2. Da sottolineare come questo fra le due compagini fosse il primo incontro dei due club dopo la risoluzione della multiproprietà.

LA CRONACA. Subito buona occasione per Marangoni dopo un solo giro di lancette, il calciatore granata per si coordina male e il pallone si spegne alto sopra la traversa. Grande occasione in apertura per la Salernitana al 6’ con Bammacaro, Furlanetto devia in corner. Su calcio d’angolo seguente i granatini vanno nuovamente vicini al vantaggio con stacco di testa di Tumminelli, ma Furlanetto blocca in presa abbastanza facile. La Lazio riesce a rendersi pericolosa all’8’ con Mancino che si invola verso la difesa avversaria e, atterrato dalla difesa granata, si guadagna un calcio di punizione.

Si avvia a batterlo Bertini, che va vicino al vantaggio ma De Matteis devia in calcio d’angolo. Ritmo incalzante della partita, si segnalano occasioni da una parte e dell’altra, e al 13’ Bammacaro si presenta in area di rigore e con una straordinaria serpentina si guadagna un calcio di rigore dopo essere stato abbattuto da un difensore ospite. Dal dischetto si presenta il capitano Cannavale che non delude e batte il portiere Furlanetto con precisione chirurgica sbloccando il match. La Lazio si fa rivedere in avanti al 17’ con De Santis che mette un gran cross in mezzo e, su rinvio della difesa granata, Mancino tenta una semirovesciata che va a lambire l’incrocio dei pali.

Nuovamente pericolosi i capitolini, con Crespi che mette un pallone rasoterra in mezzo per Ferrante, che costringe De Matteis ad una gran parata. La Salernitana gioca bene ma rischia di farsi goal da sola al 21’, quando un regalo della difesa granata spiana la strada a Muhammad che serve Ferrante. Quest’ultimo, dopo un rimpallo poco fortunato, perde il pallone in favore del portiere granata. I granatini legittimano ed incrementano il vantaggio meritatamente al 27’ quando Russo batte un gran calcio d’angolo dove stacca più in alto di tutti Perrone, capitolini costretti finalmente a cedere alle offensive granata.

Lazio che riesce a rendersi nuovamente pericolosa su corner al 38’, quando Ruggeri stacca su respinta della difesa granata e la palla non vola molto lontana dalla porta difesa da De Matteis.
Pericolosissima la formazione di Calori al 43’, ancora su palla inattiva, battuta molto bene da Bertini e Ruggeri va ancora vicinissimo a riaprire la gara, con la palla che va a lambire il palo alla sinistra di De Matteis. Al 45’ Crespi, dopo due ottimi scambi in area di rigore con Ferrante, calcia ma il tiro è piuttosto centrale e De Matteis può bloccare in sicurezza.

Al 6’ della ripresa Lazio che si porta in avanti e Ferrante serve Crespi in area di rigore, che presentatosi davanti a De Matteis, cerca il lob, ma il portiere granata respinge salvando i suoi.
I biancocelesti non si arrendono al duplice vantaggio granata e ad inizio ripresa sono molto attivi nell’area di rigore avversaria, dove si presentano nuovamente al 16’ e Crespi in girata va vicinissimo al gol del 2-1, ma De Matteis non si fa trovare impreparato.

Gli ospiti non demordono e al 23’ Mancino, pressato dai difensori granata, in girata calcia debolmente e De Matteis blocca, e poco dopo altra occasione per i capitolini con Tare che calcia di controbalzo ma anche stavolta il portiere granata blocca in sicurezza. Al 31’ Lazio che si riaffaccia in avanti e il capitano degli ospiti Bertini va vicino al bersaglio grosso su calcio di punizione, palla alta di poco sopra la traversa della porta difesa da De Matteis. Bertini prova al 38’ la conclusione a giro al termine di un’azione insistita sugli sviluppi di un corner, palla a lato.
Al 5’ di recupero la partita si conclude e si crea un po’ di bagarre, ma gli animi vengono immediatamente sedati.

Dario Perriello

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili