Connect with us

News

Femminile, successo granata in nome della pace in Ucraina. Turco: “Piedi per terra”

TABELLINO. CAMPIONATO REGIONALE ECCELLENZA FEMMINILE – 14^ GIORNATA

Salernitana – Caserta Calcio 2-1

SALERNITANA: Fusco, Iuliano, Benigni, Cammardella, Longo, Ferrentino, Apicella, Olivieri, Vaccaro, Falivene, Mercede. A disp.: Fierro, Urti, Cafaro, Mucciolo, Abate, Cicchetti, Iuorio, Fragano, Capuccio. All.: Mariano Turco.

CASERTA CALCIO: Cice, De Lucia, Falco, Ignarra, Manco, Masiello, Morone, Pascarella, Piscitelli C., Piscitelli M., Piscitelli M. A disp.: Gambardella, Gonzalez, Maioriello, Malatesta, Pasquariello, Tommaso.

NOTE. Marcatori: 17’ pt Apicella (S), 22’ st Falivene (S), 30’ st Ignarra (C).

Ammonizioni: 30’ st Ferrentino (S).

Espulsioni: 21’ st Cice (C).

Recuperi: 0’ pt, 3’ st.

 

 

CRONACA. Altro giro, altra vittoria. Prosegue l’inarrestabile scalata della Salernitana Femminile verso la serie C nazionale. Attualmente in Eccellenza, la squadra di mister Mariano Turco non è mai uscita sconfitta dal rettangolo verde in questa stagione e mantiene il record anche nel quattordicesimo turno. Anzi, al campo “Volpe” arriva un’importante vittoria contro la Caserta Calcio Femminile, che permette alle granata di portarsi a 40 punti, frutto di 13 vittorie e un solo pareggio, che risale al 7 novembre scorso contro lo Star Games Benevento. C’è uno zero, invece, nella casella sconfitte. Alle granata Apicella nel primo tempo e Falivene nella ripresa risponde Ignarra, che rimette in bilico il punteggio, ma complice una disattenzione della retroguardia salernitana.

L’intero movimento calcistico europeo si sta mobilitando per esprimere il proprio aperto dissenso alla guerra intrapresa dalla Russia di Putin contro l’Ucraina. In un momento di grande instabilità, ora come non mai, della pace in Europa e degli equilibri internazionali, anche le granata hanno voluto riservare un pensiero al popolo ucraino (in foto). “La guerra è vista da tutti noi come la cosa da non fare. – ha affermato Turco ai nostri microfoni – Anche le ragazze stanno vivendo un momento di apprensione e ci hanno tenuto a manifestare il loro dissenso, esternandolo con uno striscione. Chiaro che è un momento brutto per tutti, per fortuna c’è il calcio che per quei 90 minuti aiuta ad allontanarti da quei pensieri”.

Al termine del match del “Volpe”, mister Turco ha analizzato la gara ai nostri microfoni, consigliando alle sue di mantenere ben saldi i piedi per terra: “Ci aspettavamo questa partita difficile, lo dice anche il risultato, sapevamo la forza dell’avversario e ci hanno preso di sorpresa perché si sono schierate con un atteggiamento offensivo. Noi bravi a contenerle e, una volta sbloccato il punteggio, le abbiamo tenute lontano dalla nostra area e non hanno creato grandi problemi. Non abbiamo quasi sofferto nulla, abbiamo preso un gol su disattenzione dell’intero pacchetto arretrato. Loro non si sono mai rese realmente pericolose per il nostro portiere. Gare come quella di oggi sono trappole, perché squadre come la Casertana possono dare fastidio a chi lotta per la promozione, hanno fatto risultato anche su campi difficili. Alla fine ci prendiamo i tre punti e iniziamo a pensare alla prossima”.

Ormai le granatine non possono più nascondersi, avendo salda la leadership in testa alla classifica: “Puntiamo alla serie C. – ha ammesso Mariano Turco – Veniamo da una serie di 14 partite di cui 13 vittorie e un pareggio. È ancora tutto in gioco, perché anche le nostre avversarie stanno facendo importanti filotti di risultati utili. Ci giocheremo tutto nelle prossime gare. Il cammino è lungo e guai a mollare la presa proprio adesso. Ci sono ancora 8 partite, 24 punti in palio e averne 6 di vantaggio sulle seconde non è ancora nulla. Bisogna stare sul pezzo e vincere gare come quella di oggi, il vantaggio di punti in classifica si può dilapidare subito se si perde la testa”.

Con l’arrivo di Iervolino nuova linfa anche per il movimento femminile salernitano: “Stiamo iniziando ad avere visibilità maggiore sui siti e social della squadra granata, – prosegue sempre Turco – si vede che c’è interesse. Attendiamo l’arrivo del responsabile del settore giovanile, noi abbiamo già il segretario che tira un po’ le fila della femminile. Sentiamo sempre il suo appoggio e non ci fa mancare mai niente. Tentiamo di lasciare il segno quest’anno con la squadra femminile. I salernitani sono legati anche alla squadra femminile: lo stemma, i colori, la maglia e la società sono quelli. Noi giochiamo cercando di portare in alto il vessillo granata, quello che ci fa piacere e ci gratifica è che adesso abbiamo campionati importanti a livello femminile. Il calcio sta crescendo e le squadre anche a livello regionale iniziano ad avere alti profili tra i ranghi. Stare su in classifica, a maggior ragione, significa che stiamo facendo bene in un momento di sviluppo per l’intero movimento del calcio femminile. Una cosa è giocare contro formazioni alle prime armi come accadeva fino a poco tempo fa, un’altra è fare la partita contro squadre più organizzate. Il mio dictat, però, è restare con i piedi per terra. Non si è fatto ancora nulla”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 






Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News