Connect with us

News

Ezio Capuano a TV Oggi: “Ingeneroso incolpare Colantuono, contro il Brescia i granata pascolavano sul campo”

Due sconfitte consecutive per 3-1 dopo la sosta nazionali ed il turno di riposo. Il mese di stop ha fatto male alla Salernitana di Colantuono, che aveva chiuso il dieci novembre con una vittoria all’Arechi contro lo Spezia. Esattamente un mese dopo, il palcoscenico è sempre quello del Principe degli stadi, ma il copione è esattamente diverso: dalla piena zona playoff al decimo posto in esattamente trenta giorni. L’allenatore Eziolino Capuano è intervenuto questa sera nella trasmissione “Amici Granata” in onda su TV Oggi per commentare il momento no in casa granata, dopo la debacle di lunedì contro il Brescia: “La prestazione è stata imbarazzante e Colantuono stesso da persona onesta l’ha detto. E’ normale che, dopo una partita del genere chi viene crocifisso sia sempre l’allenatore, però in campo vanno i giocatori. Il primo tempo della Salernitana è stato qualcosa di incredibilmente imbarazzante, fossi stato io l’allenatore avrei acceso tutto lo spogliatoio. Non c’è stata mai partita lunedì sera, ma in un caso del genere le colpe di Colantuono non ci sono proprio ed è ingeneroso incolparlo. Una curva intera a squarciagola ha continuato a cantare nonostante lo svantaggio e la prestazione pessima, in questo sono unici in tutta l’Europa. Dovessero susseguirsi prestazioni del genere, vorrebbe dire che la squadra non segue più il suo allenatore e il tecnico di Anzio si dimetterebbe senza pressioni da parte della dirigenza. Io ho introdotto per la prima volta il 3-5-2 in Italia e, nonostante le uscite diverse in fase di preparazione, questo modulo è molto simile al 4-3-1-2. Il 3-5-2 dà copertura dell’ampiezza e densità centrale ed è il più difficile da interpretare. Se non hai gli interpreti adatti, non lo puoi adattare all’avversario di turno, ma la Salernitana ha i giocatori di grande bagaglio tecnico ed esperienza per mettere in campo qualsiasi modulo. Contro il Brescia ho visto i giocatori della Salernitana come una mandria pascolare sul terreno di gioco, l’allenatore a volte può sbagliare ma in quel caso era ‘burro e marmellata’, non c’era niente da rimediare. Il calcio è risultato, chi vuol vedere spettacolo può andare al circo Orfei”.

Capitolo singoli, l’ex tecnico di Nocerina e Juve Stabia è rimasto impressionato da Pucino: “E’ uno dei giocatori più forti non solo di questa Salernitana, ma di tutta la categoria, quindi lunedì non ha fatto male perché ha giocato a sinistra. C’è da considerare, poi, che l’allenatore fa le proprie scelte, è un uomo solo che si gioca costantemente la propria dignità. Quest’anno ha giocato poco, ci può stare che non si sia fatto trovare pronto quando è stato mandato in campo”.

Per quanto riguarda il reparto avanzato, secondo mister Capuano c’è ancora qualcosa da puntellare, approfittando della finestra invernale di calciomercato: “Djuric è stato corteggiatissimo dalla Salernitana, ha sempre fatto bene quando ha giocato in Italia, ma qui a Salerno sta deludendo. Menomale che la società ha voluto trattenere Bocalon durante il mercato estivo. Djuric ha bisogno di un Caputo o di un Donnarumma affianco a sé, non è stato messo nelle condizioni di segnare. Jallow è esplosivo e devastante nell’attacco alla profondità, ma ha difficoltà nello giocare spalle alla porta, non può giocare affianco ad una punta che gli fa spazio. Il giocatore che si completa con Djuric non c’è nella rosa della Salernitana, nel mercato invernale la società sicuramente interverrà”.

Tra gli uomini a disposizione di Colantuono, Eziolino Capuano ha allenato Nicola Bellomo che, giunto a Salerno durante il mercato estivo, deve ancora trovare minutaggio: “Per me è uno dei più forti giocatori che io abbia allenato, ma a Salerno ha smesso di giocare, forse perché in un 3-5-2 fa fatica come Rosina e Di Gennaro. Chi ha fatto la squadra ha preso il meglio, ma giustamente dopo una disfatta il tifoso parla in base al risultato. Il monte ingaggi della Salernitana è il settimo della serie B, oggi i granata sono decimi e ci sono da scalare due posizioni. La prestazione contro il Brescia non deve essere un processo ad un fallimento, la Salernitana ha speso benissimo sul mercato, ma la sua posizione in classifica non rispecchia il potenziale umano che ha in rosa”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News