Connect with us

News

Dzcizek lascia il Ruggi: “Grazie a tutti, torno presto”. Ma prima altri esami

Patryk Dziczek torna a casa. La bella notizia è che il centrocampista polacco è stato dimesso oggi dall’Ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” dopo gli ultimi accertamenti diagnostici negativi, come notificato ufficialmente dalla Salernitana. Il calciatore era stato ricoverato lunedì scorso dopo un malore in allenamento ed è rimasto presso il nosocomio cittadino diversi giorni, con la vicinanza della moglie Patrycja, per sottoporsi a tutti gli accertamenti del caso. Il ritorno a casa però non farà rima con ritorno in campo. Il classe ’98 infatti dovrà sottoporsi ad ulteriori esami nei prossimi giorni per capire quando potrà riprendere l’attività agonistica, i tempi di rientro restano quindi incerti, come confermato nella conferenza pre Reggina anche da Fabrizio Castori. Tutto l’iter ovviamente sarà monitorato dal medico sociale granata D’Arrigo. La Salernitana quindi resterà vigile sul mercato per inserire un altro tassello in un reparto, quello mediano, già bisognoso di rinforzi.

Come detto Dziczek è tornato dai suoi cari e ha colto subito l’occasione per ringraziare, via social, tutti quelli che gli sono stati accanto e lo hanno assistito in questo momento difficile: “Ciao! Vorrei ringraziare tutti voi per i messaggi di supporto. Ringrazio il personale medico e il mio medico della Salernitana per tutto quello che hanno fatto per me in questi giorni. Un ringraziamento speciale va alla mia fidanzata per tutto ma soprattutto per avermi sopportato in questa esperienza. Grazie! Mi sento meglio e tornerò presto!”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News