Connect with us

News

Dopo cinema e teatri, anche stadi aperti entro fine campionato? Sottosegretario Zampa: “Ci lavoriamo”

Schiudere le porte degli stadi prima della fine della coda lunga estiva del campionato non è impossibile. Sandra Zampa, sottosegretaria alla Salute, si mostra speranzosa in tal senso e attraverso un intervento radiofonico sulle frequenze di GR Parlamento lascia intendere che la misura delle porte chiuse – sicura per la ripresa del campionato almeno nei mesi di giugno e luglio – potrebbe essere allentata magari ad agosto. Molto dipenderà anche dalle indicazioni che arriveranno dopo il 15 giugno data che segnerà la riapertura parziale di cinema, teatri e spettacoli all’aperto: negli spazi al chiuso non potranno esserci più di duecento persone che diventano mille nei luoghi aperti, ovviamente con posti a sedere preassegnati e mantenendo l’obbligatoria distanza di almeno un metro tra gli spettatori. Occorrerà pensare anche a piani di ordine pubblico che evitino gli assembramenti in entrata e uscita.

“Anche a me piacerebbe riaprire gli stadi sulla scia di cinema e teatri? Piacerebbe anche a me, credo ci si possa lavorare. Spero in uno stadio aperto magari per la partita conclusiva del campionato. – le parole di Zampa – Sarà il ministro dello Sport a decidere, io penso che dal punto di vista della salute ciò che abbiamo immaginato possibile per gli altri comparti possa essere immaginato anche per lo sport. Ciò significa che le persone devono sedersi lontane, con le distanze dovute, esattamente come si farà al cinema o a teatro. Sarà un modo del tutto originale e particolare di vedere la partita. Penso sia possibile, fattibile e forse anche un bel segnale al paese che si rimette in piedi dopo tanta fatica e sofferenza”. Se le cose andassero in questo modo, è molto probabile che nel contingentamento degli ingressi venga data priorità ai tifosi possessori di abbonamento.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News